Il pollo: digeribile, leggero e versatile in cucina

La carne bianca è una vera e propria miniera di proteine nobili, con una buona presenza di sostanze preziose per la salute, dal ferro alle vitamine. Il pollo è di gran lunga il preferito da grandi e piccini

È la compagna giusta per la bella stagione. Leggera all’occorrenza, in cucina si adatta a ogni occasione, dal pranzo veloce al manicaretto salva-avanzi. È la carne bianca, una vera e propria miniera di proteine nobili, con una buona presenza di sostanze preziose per la salute, dal ferro alle vitamine. All’interno della famiglia delle carni bianche, il pollo è di gran lunga il preferito da grandi e piccini.

Pollo per tutti

Per chi è attento alla linea, via libera ai tagli più magri, spiega la dietista nutrizionista Elisa Spaghetti. «Il petto di pollo è ben digeribile, ricco di proteine, circa 18-20 grammi ogni 100, che arrivano addirittura a 24 grammi nel caso della faraona – dice l’esperta -. Allo stesso tempo è privo di carboidrati e con un basso apporto di calorie, grassi e colesterolo. Inoltre, presenta un buon livello di ferro, sali minerali e vitamine del gruppo B».

Se invece si preferiscono piatti più succulenti e saporiti, ci sono cosce e alette. Attenzione però: è bene evitare la pelle, perché presenta un’elevata percentuale di grassi, utili all’animale per creare un “effetto cappotto”, ma che possono risultare pesanti a noi umani.

Il tosco-romagnolo a lenta crescita

Soci e consumatori sono molto esigenti in fatto di qualità e provenienza del pollo. Uno dei tipi più apprezzati sui banchi serviti delle macellerie Coop.fi è quello tosco-romagnolo, razza rustica proveniente dai territori al confine tra le due regioni, dove opera un fornitore specializzato nel settore della zootecnia che da anni non impiega antibiotici nei suoi allevamenti avicoli.

Il segno particolare è la crescita lenta in spazi ben illuminati e areati, con un’alimentazione vegetale senza organismi geneticamente modificati. Una filiera certificata che garantisce tempi più lunghi per lo sviluppo dell’animale rispetto ai polli “convenzionali”, un po’ come succedeva nelle vecchie fattorie. Questo influisce sulle proprietà organolettiche delle carni, che sono una vera e propria eccellenza.

Istruzioni per l’uso

Dal carrello del supermercato alla nostra cucina. Il punto forte del pollo è la versatilità sui fornelli, perché arricchisce la tavola con piatti sfiziosi da cucinare in poco tempo, adatti alla stagione estiva. Ad esempio, gli straccetti, cotti alla piastra oppure recuperati dagli avanzi dell’arrosto del giorno prima (privato della pelle), possono essere i protagonisti di un’appetitosa insalata Caesar con tante verdurine condite da una vinaigrette oppure da una salsa leggera fatta in casa con yogurt magro.

«Io propongo spesso un’altra ricetta semplicissima, che unisce la classica peperonata agli straccetti di petto di pollo – consiglia la nostra nutrizionista -. Per i più golosi suggerisco di farcire il petto con prosciutto cotto e ortaggi di stagione, come zucchine o asparagi, per ottenere uno stuzzicante rollè dietetico da mangiare caldo o a temperatura ambiente, persino per un pranzo veloce fuori casa».

Nel carrello della spesa

Accanto al pollo tosco-romagnolo a lento accrescimento, sui banchi a taglio dei punti vendita di Unicoop Firenze si trovano altre eccellenze di alta qualità come il galletto livornese, saporito e ottimo arrosto, e il gran gallo, tenero e leggero anche nei piatti più veloci.

Da segnalare inoltre la faraona, molto ricercata dalle buone forchette per le numerose preparazioni a cui si prestano le sue carni, scure e dal sapore deciso. Tutti sono allevati senza l’uso di antibiotici e con un’alimentazione no Ogm.

Iscriviti alla Newsletter

Le notizie della tua Cooperativa, una volta alla settimana. Guarda un esempio

Potrebbe interessarti