Pane e ciliegie

Una storia di altruismo e generosità nell’ultimo libro di Anna Sarfatti

«Pane e Ciliegie. Il pane perché è fondamentale, le ciliegie perché sono il piacere, non il superfluo, ma quel qualcosa in più che dà la dignità, quello che si può augurare a una persona per sentirsi rispettata in pieno». Così Anna Sarfatti spiega il titolo del suo ultimo libro, una storia vera di cibo e di solidarietà, quella della Mensa dei Bambini e di Israel Kalk, l’uomo che a Milano aiutava i piccoli profughi ebrei sotto il fascismo. «Kalk è stato una persona che ha agito con pochissime risorse, ma con una forte volontà e grandi intuizioni, un esempio che ci può ispirare e aiutare anche oggi» racconta Sarfatti.

I protagonisti del suo ultimo romanzo sono i bambini ebrei colpiti dalle leggi razziali. Anche Liliana Segre ricorda con dolore il momento dell’esclusione. Quanto è duro essere respinti?

Oltre al libro, posso portare la mia testimonianza quasi diretta: mia mamma, ebrea, in quarta elementare fu espulsa da scuola. Fu una esperienza terribile. Sappiamo quanto, soprattutto nell’infanzia e nell’adolescenza, faccia male sentirsi diversi e possiamo solo immaginare il dolore per il senso di rifiuto che quelle espulsioni provocarono.

La Mensa dei bambini di Kalk diventa per i piccoli un rifugio, quasi una casa?

Sì, il merito di Kalk è stato avere energia, voglia e fiducia per occuparsi dei bambini ebrei profughi. Non dava loro solo un pasto e un abito, ma si preoccupava di loro e cercava di organizzare tante attività, come portarli al cinema, al teatro, a fare passeggiate e gite, festeggiava i loro compleanni. L’unica regola che aveva era che per accedere alla Mensa dei bambini era necessario continuare ad andare a scuola (scuole ebraiche o sezioni ebraiche delle scuole comunali). Questo perché era sicuro che per pensare al futuro si deve passare dall’istruzione. Nonostante tutto aveva ancora fiducia nella scuola e nella cultura.

Il libro parla di un periodo terribile. Come possono gli adulti aiutare i bambini a confrontarsi con il male?

Io ho questa teoria: noi pensiamo che i bambini abbiano solo una visione gioiosa e giocosa della vita, ma anche loro sono carichi di perplessità e domande che spesso si tengono dentro. Nostro compito è aiutare i più piccoli a interrogarsi, ad analizzare il mondo, a fare quelle domande, poi saranno loro a scegliere le chiavi di lettura e le risposte da dare e anche da che parte stare

Il libro

Anna Sarfatti, “Pane e ciliegie. Israel Kalk. L’uomo che difendeva i bambini ebrei sotto il fascismo“, ed. Mondadori. Disponibile anche nella sezione Prenotalibro di piùscelta.it

Iscriviti alla Newsletter

Le notizie della tua Cooperativa, una volta alla settimana. Guarda un esempio

Potrebbe interessarti