La storia del Giardino dei Semplici di Firenze. Incontro on line il 27 ottobre, alle 16

Videoconferenza con Paolo Luzzi, curatore dell'Orto botanico Giardino dei Semplici. Coordina Luciana Bigliazzi.

“La terra racconta. Storie e cultura tra scienza e spirito”. Martedì 27 ottobre, alle 16, incontro in video conferenza con Paolo Luzzi, curatore dell’Orto Botanico Giardino dei Semplici di Firenze, coordina Luciana Bigliazzi, su “Il Giardino dei Semplici di Firenze: da antichissime radici, frutti sempre nuovi“.

Sarà possibile seguire l’evento on line sulla piattaforma Google Meet.

Il Giardino dei Semplici di Firenze

Il Giardino dei Semplici di Firenze è il terzo Orto botanico al mondo per antichità. La sua origine risale al 1545, quando Cosimo I dei Medici prese in affitto dal Monastero di San Domenico in Cafaggio, il terreno su cui doveva sorgere l’Orto. Così denominato perché nato come orto di piante medicinali, dette “Semplici”, è stato nominato nel 2004 dalla Regione Toscana Centro per la conservazione ex situ della flora (CESFL) assieme agli Orti Botanici di Pisa e Siena. Al suo interno sono conservate anche una importante collezione di Cicadee, una delle maggiori In Italia, e di Preridofite (felci), ed una collezione di palme. Il Giardino offre anche due percorsi per non vedenti: uno di piante aromatiche e un altro, più ampio, diffuso per tutto il giardino, con cartelli in braille con informazioni sulle principali collezioni ospitate.

Iscriviti alla Newsletter

Le notizie della tua Cooperativa, una volta alla settimana. Guarda un esempio

Potrebbe interessarti