Concluso il programma di informazione e ascolto per la realizzazione del nuovo Coop.Fi nell’area Ginori a Sesto Fiorentino

Punti di forza e opportunità, ma anche possibili criticità e accorgimenti. Sono questi gli elementi emersi durante il programma di informazione e ascolto della cittadinanza sulla realizzazione del nuovo negozio nell’area Ginori a Sesto Fiorentino promosso da Unicoop Firenze, come richiesto dal Comune di Sesto Fiorentino.

Il percorso ha coinvolto un centinaio di cittadini, i principali portatori di interessi e i soci di Unicoop Firenze, con questionari, interviste e focus group che si sono tenuti nel mese di luglio 2020. Le conclusioni sono sintetizzate nella guida che è stata pubblicata oggi sul sito di Unicoop Firenze al link www.coopfirenze.it/guida-informativa-sulla-realizzazione-nuovo-coopfi-areaginorisestofiorentino

Un duplice obiettivo

Il programma di ascolto si poneva un duplice obiettivo: da una parte creare consapevolezza sull’operazione, dall’altra far emergere criticità e opportunità percepite e raccogliere elementi di riflessione e contributi che potranno risultare preziosi nella progettazione di dettaglio del nuovo negozio Coop.fi. È stato svolto con la consulenza di Sociolab, società cooperativa e impresa sociale fiorentina che si occupa di ricerca sociale e partecipazione.

La guida, da oggi online e rivolta a chi ha partecipato alle attività di ascolto e a tutti coloro che sono interessati allo sviluppo dell’area Ginori, contiene informazioni per comprendere gli elementi fondamentali dell’intervento in corso di progettazione. In particolare vi si descrivono: le principali tappe dell’operazione immobiliare a partire dal piano di salvataggio in cui ha trovato origine; il contesto urbano nel quale si colloca; le caratteristiche del progetto urbanistico; le risposte alle domande che sono emerse durante il programma di ascolto.

Le domande più ricorrenti

La domande più ricorrenti, a cui la guida informativa risponde compatibilmente con la fase di progettazione in corso, riguardano ad esempio: i tempi per la realizzazione del nuovo Coop.Fi (dopo l’approvazione del Progetto unitario convenzionato (PUC), Unicoop Firenze presenterà la richiesta di permesso di costruire, per il cui rilascio i tempi dipenderanno dall’Amministrazione e una volta ottenuti i permessi e iniziati i lavori, si stima che l’intervento possa essere realizzato in circa un anno e mezzo); la riorganizzazione della viabilità e la realizzazione di la predisposizione di nuovi posti auto nell’area (il nuovo intervento contempla la realizzazione di circa 200 posti auto, quantità richiesta dalle norme sulle attività commerciali e senz’altro adeguata a soddisfare il fabbisogno relativamente a dipendenti e clienti); il futuro dei locali dell’attuale punto vendita di via Leopardi, su cui la cooperativa non ha ancora preso una decisione, mentre molti suggerimenti in merito sono arrivati dal programma di ascolto.

Il documento disponibile da oggi sul nostro sito istituzionale è frutto del coinvolgimento dei nostri soci residenti nel territorio, della cittadinanza di Sesto Fiorentino e dei portatori di interesse, riguardo lo sviluppo di un’area identitaria della città che ha visto nascere la cooperativa nel lontano 1891 – sottolinea Barbara Pollero, direttrice Soci e Strategie Unicoop Firenze – Vogliamo ringraziare chi ha dedicato il proprio tempo alle attività di questo percorso e a tutti coloro che si interesseranno in merito leggendo ciò che è emerso”.



Iscriviti alla Newsletter

Le notizie della tua Cooperativa, una volta alla settimana. Guarda un esempio

Potrebbe interessarti