Mille persone per Conserva la Memoria

Tutte al Tuscany Hall per l'evento di raccolta fondi per il restauro del Memoriale di Auschwitz che da maggio troverà casa all’EX3 di Gavinana

Musica e parole per Conserva la Memoria

Mille persone da tutta la Toscana si sono incontrate il 26 marzo per l’evento “Musica e Parole” per Conserva la memoria, la campagna di crowdfunding per il restauro del Memoriale di Auschwitz promossa da Unicoop Firenze per ANED, Associazione nazionale ex deportati.

All’evento al TuscanyHall di Firenze hanno partecipato Alice, Bandabardò, Enrico Fink, Pietro Bartolo e, in un intervento video da Pàvana, Francesco Guccini.

In apertura ci sono stati i saluti delle istituzioni. Sono intervenuti il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, il sindaco di Firenze Dario Nardella, il direttore della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze Gabriele Gori e la presidente del Consiglio di Sorveglianza di Unicoop Firenze Daniela Mori, oltre al presidente ANED Firenze, Alessio Ducci.

Conserva La Memoria
La cantante Alice interpreta Auschwitz

Ultime ore per partecipare alla raccolta fondi

La campagna Conserva la memoria è stata lanciata lo scorso 27 gennaio, in occasione della Giornata della Memoria 2019 e si chiuderà nelle prossime ore.

Ad oggi sono già oltre 10mila le persone che hanno donato alle casse dei Coop.Fi per dare un contributo che, euro su euro, verrà raddoppiato dalla cooperativa.

Negli scorsi due mesi inoltre si sono tenute 10 cene per un totale di oltre duemila partecipanti e sono state organizzate 3 visite guidate alla Sinagoga di Firenze per un totale di 130 partecipanti. Alcuni punti vendita hanno ospitato punti informativi per la raccolta dei contributi per Conserva la memoria.

Alcune immagini della serata

Ad Auschwitz. Video intervista esclusiva a Francesco Guccini

Per ricevere le notizie ogni settimana
* campi obbligatori

Informativa sulla privacy

Lasciando la tua email autorizzi Unicoop Firenze sc a inviarti la newsletter e dichiari di aver letto l’informativa sulla privacy.