M’illumino di meno torna il 1° marzo

Unicoop Firenze aderisce all'iniziativa di Caterpillar. Luci abbassate dalle 18 alle 20 in tutti i Coop.fi. La scorsa edizione, la riduzione dell’illuminazione nei nostri supermercati ha permesso di risparmiare 1.100 kWh, il 60 % del consumo annuo di una famiglia

Silenzio energetico

Quattordicesimo anno di adesione di Coop all’iniziativa M’illumino di meno, promossa dalla trasmissione di Radio RAI Caterpillar, dedicata al risparmio energetico. Anche Unicoop Firenze sostiene l’iniziativa: in tutti e 104 i supermercati Coop.fi della cooperativa, luci abbassate dalle 18 alle 20. E Caterpillar sarà in diretta attraverso RadioCoop.

Un gesto simbolico per confermare l’impegno concreto della cooperativa a salvaguardia dell’ambiente. Ad esempio, la Cooperativa continua a promuovere l’utilizzo di luci a Led con il conseguente abbandono dei sistemi di illuminazione tradizionale, sicure perché hanno un’alta affidabilità di lunga durata e robustezza, a basso consumo perché con il loro alto rendimento ed efficienza riducono i consumi di energia elettrica.

Nel 2018 l’iniziativa M’illumino di meno ha permesso, nei nostri supermercati Coop.fi, un risparmio complessivo di 1.100 kWh, equivalente al 60 % del consumo annuo di una famiglia.

Economia circolare

L’edizione 2019 di “M’llumino di meno”, oltre che al risparmio energetico, è dedicata all’economia circolare. L’imperativo è riutilizzare i materiali, ridurre gli sprechi, allontanare “il fine vita” delle cose. L’economia circolare è una buona pratica sostenibile. Le risorse finiscono, è il messaggio della Giornata, ma tutto si rigenera: bottiglie dell’acqua minerale che diventano maglioni, carta dei giornali che ritorna carta dei giornali, una cornetta del telefono diventa una lampada, fanghi che diventano biogas…

Il nostro impegno per l’ambiente

L’impegno della cooperativa per l’ambiente e per una mobilità sostenibile è costante: dalla diffusione della prima guida partecipata all’ecologia quotidiana all’installazione di colonnine per la ricarica dei mezzi elettrici nei parcheggi dei supermercati.

Nel corso del 2018 Unicoop Firenze con Legambiente ha realizzato la Guida all’ecologia quotidiana, nata da un percordo partecipativo: è stata scritta, sotto la supervisione scientifica di Legambiente, a quattromila mani, quelle dei toscani che a inizio 2018 hanno risposto ad un questionario sulla sensibilità ambientale e in parte partecipato ai quasi quaranta incontri nelle sezioni soci in cui il questionario è stato ideato, presentato, compilato e poi restituito.

Dai risultati del questionario arriva l’indice della guida e del sito. Si parte dai fondamentali: non fare rifiuti. Quindi scegliere prodotti “verdi” dentro e fuori, ecosostenibili da tutti i punti di vista. E per i rifiuti che inevitabilmente si producono? La parola d’ordine è differenziare.

Sul territorio i gestori dell’igiene urbana sono molteplici e alcune regole cambiano da Comune a Comune, così come c’è chi fa la raccolta porta a porta e chi ha ancora i classici cassonetti suddivisi per materiale e per colore.

Oltre la tematica rifiuti, ci sono i capitoli su consumo sostenibile, energia e mobilità. Perché ogni giorno facciamo la spesa e se scegliamo prodotti locali aiutiamo l’economia toscana, limitiamo le emissioni dovute ai trasporti delle merci e contribuiamo a tutelare territorio e paesaggio, oltre a mangiare più sano.

Infine, i tragitti: da casa a scuola, fino all’ufficio e ritorno, la mobilità diventa sostenibile quando si scelgono i piedi o i mezzi pubblici o l’auto elettrica o condivisa. Anche qui: ogni nostro piccolo sforzo per cambiare può contribuire alla salute del pianeta Terra.

Non solo, tutte le nostre buone azioni per l’ambiente garantiscono un ritorno che Legambiente ha calcolato caso per caso e sommato nella tabella della sostenibilità che chiude la guida. Seguendo i principali consigli, si arriva ad un risparmio di 1.863 Kg di CO2 equivalenti ogni anno per una famiglia di tre persone, che nel portafoglio equivalgono a 873 euro in più.

Impianti fotovoltaici

Dal 2003 al 2017 sono stati installati impianti fotovoltaici in 40 punti vendita (superficie totale 70.000 mq). Nel 2017 prodotti 11 milioni di kWh di energia pari a 6000 tonnellate di CO2 non emessa (8,7% del fabbisogno energetico di Unicoop Firenze). Nel 2018, 4 nuovi impianti fotovoltaici.

Consigli di ecologia quotidiana

Iscriviti alla Newsletter

Le notizie della tua Cooperativa, una volta alla settimana. Guarda un esempio

Potrebbe interessarti