Libri a fumetti: le novità della casa editrice Becco Giallo

Giornalismo a fumetti, impegno e memoria. A tu per tu con Francesca Giglione, che si occupa della promozione libri ed eventi

Bibliocoop
Bibliocoop
Bibliocoop è una comunità di lettori nata nel 2010 da un progetto di Unicoop Firenze in collaborazione con la Regione Toscana per favorire l'accesso al libro e alla lettura.

Becco Giallo è una casa editrice italiana specializzata nella pubblicazione di libri a fumetti e caratterizzata da tre parole chiave: giornalismo a fumetti, impegno e memoria.

Francesca Giglione si occupa della promozione dei libri, ma anche degli eventi: il suo compito è quello di portare i valori veicolati dai libri pubblicati da Becco Giallo in tutti i contesti e realtà dove questi possono attecchire.

I temi di Becco Giallo sono sempre legati all’attualità, i loro libri strumenti per sviluppare consapevolezza e senso critico nei piccoli lettori. Sono libri che nel tempo continuano a creare impegno civile e memoria.

I tre libri in uscita che Francesca consiglia, due dei quali sono stati pubblicati durante la quarantena, sono:

● Francesca Parmigiani e Dora Creminati, La costituzione spiegata ai bambini

● Mariapaola Pesce e Mel Zohar, Angela Davis

● Alberto Pagliarino, Nadia Lambiase e Paolo Piacenza, Blue revolution

Fra i titoli più vecchi, Francesca ne sceglie uno capace di mettere a nudo le difficoltà e gli ostacoli del viaggiare, ma anche la bellezza e le conquiste. Protagonisti, due ragazzi in carrozzina:

● Danilo Ragona e Luca Paiardi, Viaggio Italia

La nostra scelta:

● Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso, Peppino Impastato – Un giullare contro la mafia, 2018 e in generale tutti i titoli della collana “Misteri d’Italia”.

Come leggeremo tra vent’anni?
A Francesca interessa molto di più il “cosa” e spera di poter sempre leggere storie dai forti contenuti valoriali.

Per saperne di più:

● Il modo migliore è iscriversi alla newsletter di Becco Giallo, dal sito www.beccogiallo.it

Iscriviti alla Newsletter

Le notizie della tua Cooperativa, una volta alla settimana. Guarda un esempio

Potrebbe interessarti