San Valentino: il cibo dell’amore

Per la cena in casa a lume di candela: tavola elegante, menù a base di pesce. Serata riuscita ed effetto afrodisiaco

Pesce che passione

Conto alla rovescia per la giornata romantica per eccellenza. Quella di rose, cioccolatini, cuori e promesse d’amore: parliamo di San Valentino, festa degli innamorati che cercheranno il luogo o l’occasione speciale per rendere la serata indimenticabile. Ristorante, teatro, cinema, passeggiata a bordo d’acqua o in riva al mare, a ognuno il suo menù di innamorato.

Cena in casa a lume di candela

E quanto a menù, per chi sceglierà l’intramontabile cena in casa a lume di candela, la scelta è obbligata: tutto pesce, dall’antipasto, al primo, al secondo, per comporre una tavola elegante, delicata e dagli effetti afrodisiaci, come spiega Emma Balsimelli, nutrizionista e docente dell’Università di Parma.

Il parere della nutrizionista

“Tutti i molluschi, come le cozze, vongole e ostriche sono famosi cibi dell’amore. Devono questa loro fama sia al loro aspetto, che ricorda gli organi sessuali, sia al forte contenuto di zinco, un minerale indispensabile per mantenere in buona salute l’apparato riproduttivo. Gamberi, scampi e aragoste rappresentano una delle più importanti fonti di zinco, fosforo e proteine di cui il nostro organismo ha grande bisogno.”

“In generale il pesce, soprattutto pesce azzurro, salmone, merluzzo e orata, è considerato un alimento afrodisiaco, essenzialmente per la presenza di acidi grassi Omega-3, i cui effetti anti ossidanti e anti infiammatori ne fanno una specie di elisir di giovinezza e quindi della prestazione sessuale.”

“Senza contare che una cenetta romantica non deve appesantire gli amanti, per non provocare una digestione lenta e senso di stanchezza: in questi casi un menu di pesce è un perfetto alleato!”

L’origine della festa

Dedicata al Santo patrono della città di Terni, in Umbria, questa festa e l’usanza di regalare rose sembrano trarre origine da uno degli aneddoti legati al Santo, protagonista di diversi episodi legati al tema dell’amore.

Si narra che un giorno San Valentino sentì due fidanzati che litigavano vicino al suo giardino. Li raggiunse e regalò loro una rosa, chiedendo di stringerne il gambo assieme senza pungersi. I due giovani fecero pace e chiesero a Valentino di unirli in matrimonio. Da allora molte coppie in difficoltà cominciarono a rivolgersi a lui. Il giorno scelto dal vescovo per ricevere i fidanzati in crisi fu il 14 di ogni mese.

San Valentino venne poi martirizzato il 14 febbraio; da qui la scelta di dedicargli questo giorno come patrono di Terni e protettore degli innamorati di tutto il mondo.

Menù cotto e mangiato

Per San Valentino Unicoop Firenze propone un menù di mare completo, per andare sul sicuro e portare in tavola una cena completa pronta in pochi minuti.

Il menù, consigliato per 2 persone, prevede un antipasto con insalata di mare e gusci di capesante con gamberi sgusciati, il misto scoglio per preparare un primo piatto e filetti di orata al cartoccio, già conditi e da ultimare con la cottura in forno.

Per concludere, un brindisi e il dessert: da prenotare al reparto pasticceria, a forma di cuore, con cioccolato o note di rosso, servito in un solo piatto da dividere, ovviamente con tanto amore!

Prenota il tuo menù nel reparto pescheria dei Coop.fi

Il menù di pesce è disponibile in circa 90 punti vendita Unicoop Firenze nei superstore, supermercati e minimercati. È possibile prenotarlo direttamente al reparto pescheria o telefonando entro le 13 del giorno 13, con ritiro nella giornata del 14. Nei reparti pasticceria, oltre all’assortimento di dolci al banco, è possibile prenotare torte di vario tipo e con decorazioni a tema.

Prenota il menù di San Valentino nel reparto pescheria del Coop.fi più vicino

Per ricevere le notizie ogni settimana
* campi obbligatori

Informativa sulla privacy

Lasciando la tua email autorizzi Unicoop Firenze sc a inviarti la newsletter e dichiari di aver letto l’informativa sulla privacy.