A conti fatti

Prezzi bassi, prodotti di qualità e iniziative per i soci: un’impresa a vantaggio di tutti

Aprile, tempo di bilanci e riflessioni.

Le assemblee consultive sono il momento in cui la cooperativa incontra i soci, per presentare, oltre ai numeri, le attività principali dell’anno passato, le scelte in ambito commerciale e sociale, le novità e i vantaggi per i soci. Ma partiamo dal quadro di insieme con Barbara Pollero, direttore soci e strategie di Unicoop Firenze.

In che contesto si inserisce il bilancio 2018 di Unicoop Firenze?

Nel nostro Paese prosegue la situazione di incertezza economica: nel 2018 diminuisce la crescita del Pil, che dal terzo trimestre frena la lieve ripresa. Crescono invece le disparità economiche, che condizionano i consumi, e si registra un’ulteriore flessione dell’alimentare.

In questo contesto, il binomio qualità-prezzo resta un elemento fondamentale per il consumatore, che sceglie il prodotto sano e locale se dimostra di saper rispettare l’ambiente.

Come si concretizza il sostegno al territorio?

Da una parte con la valorizzazione dei prodotti locali, dall’altra con le attività sociali, solidaristiche e culturali in favore dei soci. Fra queste, le proposte educative per le scuole (nel 2018 sono stati attivati 3112 percorsi, che hanno coinvolto 2700 insegnanti e 70.000 alunni) e le iniziative della Fondazione Il Cuore si scioglie: nel 2018 sono state donate 422 tonnellate di prodotti con la raccolta alimentare, a cui la cooperativa ha aggiunto altri 100.000 euro in buoni spesa a favore delle associazioni impegnate nell’emergenza alimentare. Inoltre per i 20 progetti del crowdfunding Pensati con il cuore sono stati messi a disposizione della solidarietà toscana 355.000 euro.

Quali sono le opportunità culturali per i soci più significative del 2018?

Nel 2018 la cooperativa ha intensificato il suo impegno per le 37 Bibliocoop presenti in altrettanti nostri punti vendita. Sono intanto arrivate a 150 le convenzioni con enti ed esercizi sul territorio per offrire sconti e agevolazioni su iniziative di carattere culturale.

Ci sono poi le collaborazioni con il Teatro dell’Opera per gli spettacoli a 10 euro e con l’Accademia della Crusca per il ciclo degli “Avamposti” e i corsi di italiano. Nel 2018 le nostre sezioni soci hanno inoltre offerto oltre 150 corsi su temi vari, frequentati da oltre 3000 partecipanti.

Sul tema salute, qual è l’impegno di Unicoop Firenze?

La promozione della salute comprende, oltre alla valorizzazione dei prodotti locali e garantiti, anche l’organizzazione di camminate del ben-essere e l’impegno a fianco della Fondazione Meyer, con incontri e consulenze nei punti vendita, visite all’ospedale pediatrico e un importante supporto al progetto Meyerpiù (1,5 milioni di euro in tre anni e oltre 60.000 donazioni da soci e clienti).

Infine, cosa è stato fatto per la salvaguardia dell’ambiente?

L’attenzione alle tematiche ambientali nel 2018 è cresciuta, partendo già da un impegno storico per la salvaguardia del pianeta. Parliamo della redazione e diffusione della prima Guida all’ecologia quotidiana partecipata d’Italia, con la collaborazione di Legambiente e il contributo di oltre 4000 soci, ma anche di negozi sempre più ecosostenibili.

Dal 2018 l’80% del prodotto a marchio del comparto ortofrutta è confezionato con imballaggi in Rpet, ossia pet riciclato. Saranno 138 le colonnine di ricarica elettrica che installeremo nei parcheggi dei Coop.fi, mentre continuano le promozioni a favore dell’uso dei mezzi pubblici.

Partecipa all’assemblee consultive

Per ricevere le notizie ogni settimana
* campi obbligatori

Informativa sulla privacy

Lasciando la tua email autorizzi Unicoop Firenze sc a inviarti la newsletter e dichiari di aver letto l’informativa sulla privacy.