Leonardo Becchetti. Il ruolo della scuola nella formazione di cittadini consapevoli

Leonardo Becchetti è economista e professore ordinario di Economia politica all’Università di Roma Tor Vergata. È direttore scientifico di Next, un’associazione di promozione sociale di terzo livello, nata nel 2011 per promuovere e realizzare una nuova economia: civile, partecipata e sostenibile, mettendo in rete associazioni, imprese, amministrazioni pubbliche, scuole, università e cittadini, che agiscono “dal basso” per il bene comune, facilitando l’incontro di buone pratiche, presenti su tutto il territorio nazionale, lo sviluppo sostenibile dei territori, la formazione di giovani, studenti e startup e iniziative di cittadinanza attiva e consumo responsabile.

Quanto è importante il ruolo della scuola nella formazione di un cittadino e di un consumatore più consapevole?

La scuola ha un ruolo molto importante. Oggi l’economia decide tutto, governa tutto. Ma l’economia non è fatta solo dai grandi poteri forti e dalle multinazionali, l’economia si compone anche dell’incontro tra domanda e offerta e la domanda siamo noi, ogni volta che scegliamo come e cosa comprare e come risparmiare. Siamo noi ad avere in tasca “le chiavi dei lucchetti delle nostre catene”, come consumatori abbiamo una leva enorme con cui possiamo sollevare il mondo.

Se tutti i cittadini imparassero a votare con il portafoglio scegliendo quei prodotti che più sono in grado di coniugare creazione di valore economico, sostenibilità ambientale, e dignità del lavoro, il mondo potrebbe veramente cambiare domani.

Questo messaggio è importante che arrivi ai giovani che hanno voglia di cambiare il mondo, che poi un domani potranno declinarlo in tanti modi, dal mondo della finanza, alle scelte politiche. L’idea e il risultato finale di ciò che vediamo dipende molto dalla cittadinanza attiva e noi abbiamo un potere enorme.

Le norme non le cambiano e decidono gli uomini soli al comando ma sono il risultato di un’azione di forze e quindi imparare a capire quale è la forza del proprio potere è fondamentale per i ragazzi. Questo è importante per far crescere la capacità di azione dal basso nel nostro Paese.

Più il consumatore è forte, più sarà in grado di far leva sul cambiamento delle imprese verso una maggiore responsabilità ambientale e sociale. Noi ad esempio all’interno di Next organiziamo cash mob etici, a cui partecipano anche tanti ragazzi, con l’obiettivo di raggiungere il maggior numero di consumatori, informarli, sensibilizzarli e renderli consapevoli che ogni scelta responsabile è un passo che ci avvicina alla sostenibilità.

Il “voto con il portafoglio” ci consente di influenzare l’offerta del mercato e dare importanza a ogni nostro gesto di acquisto quotidiano, è un modo semplice e alla portata di tutti per dare sostegno concreto alle imprese sostenibili italiane, che può “contagiare” le strategie produttive di molte altre aziende, rendendo la sostenibilità sempre più conveniente, per tutti.

Per saperne di più:

Next comprende oltre 40 associati a livello nazionale e partner.

https://www.nexteconomia.org/

Iscriviti alla Newsletter

Le notizie della tua Cooperativa, una volta alla settimana. Guarda un esempio

Potrebbe interessarti