Home Blog Letture in Circolo Se l’acqua ride
Se l'acqua ride

Se l’acqua ride

Autore Paolo Malaguti

Casa editrice Einaudi, 2022

Pagine 200

La valutazione del Circolo

Che emozione ci ha lasciato il libro?

Circolo di lettura sezione soci Coop Sesto Fiorentino - Calenzano

In collaborazione con Circolo di lettura sezione soci Coop Sesto Fiorentino - Calenzano

I Circoli di lettura sono una comunità di lettori che si ritrovano, una volta al mese, per scambiarsi opinioni e sensazioni su un libro la cui lettura, individuale, è stata decisa di comune accordo.

Trama

Sono i mitici anni Sessanta, nella bassa padovana. La “Teresina” sta per diventare la casa del piccolo Ganbeto, che seguendo le orme di suo nonno e suo padre, una volta terminata la scuola diventerà sicuramente “barcaro”. La vita sul burcio è sempre un’avventura ed è proprio qui, su una vecchia imbarcazione di legno, che passato e futuro si scontrano inevitabilmente.

Caronte, nonno di Ganbeto, uomo navigato e brontolone, non saprà cedere il passo alla modernità rimanendo fermamente ancorato ai suoi vecchi modi di fare che ormai ritrovano poco spazio in un mondo in costante sviluppo. Suo figlio, nonché padre del protagonista, risucchiato da una personalità tanto eccentrica, proverà a fare del suo meglio per donare un futuro migliore a Ganbeto. Quest’ultimo in un primo momento ingenuamente entusiasta della vita che gli si prospetta, sarà costretto poi a fare i conti con un’amara verità.

La citazione degna di nota

Forse sta lì il segreto: è vero che tutto cambia, come l’acqua dei fiumi, che un giorno ride chiara e trasparente, l’altro ringhia nera e vorticosa. Ma è anche vero che le cose, per altra via, resistono e sono dure a morire, di nuovo come l’acqua, che resta sempre lei, e fa sempre lo stesso giro.

Le nostre riflessioni

Storia di formazione che va dalle palpitazioni amorose, al bisogno dell’accettazione da parte dei grandi, di cui il nonno Caronte personifica il passaggio dall’adolescenza all’età adulta, alla ricerca di un agognato lieto fine.

Una realtà passata poco conosciuta, un vecchio mestiere rispolverato dalle tradizioni orali e riportato in auge da questo racconto che ne elogia virtù e ne esalta i difetti. Un tuffo nel passato, un linguaggio che fa uso di parole e termini del dialetto veneto, espressioni desuete che ci portano inevitabilmente a immergerci in quegli anni così lontani, dove la televisione e il bagno in casa erano ancora delle novità. Il nuovo e il vecchio, dunque, s’incontrano e si scontrano lasciandoci scoprire che, in fondo, l’acqua non sempre ride.

Le parole chiave del libro

Crescita

cambiamenti

tradizioni

vita

storia