Home Blog Letture in Circolo A volte ritorno
Sesto fiorentino A volte ritorno

A volte ritorno

Autore John Niven

Casa editrice Einaudi, 2012

Pagine 381

La valutazione del Circolo

Che emozione ci ha lasciato il libro?

Circolo di lettura sezione soci Coop Sesto Fiorentino - Calenzano

In collaborazione con Circolo di lettura sezione soci Coop Sesto Fiorentino - Calenzano

I Circoli di lettura sono una comunità di lettori che si ritrovano, una volta al mese, per scambiarsi opinioni e sensazioni su un libro la cui lettura, individuale, è stata decisa di comune accordo.

Breve Trama

Dopo una vacanza di qualche secolo Dio torna in ufficio, in Paradiso, e per prima cosa chiede al suo staff un aggiornamento sugli ultimi avvenimenti. I suoi gli fanno un quadro talmente catastrofico che Dio si vede costretto a rimandare giù il figlio per dare una sistemata.

Così JC (Jesus Christ) piomba a NY, dove ha modo di rendersi conto in prima persona dell’assurdità del mondo degli uomini e cerca, come può, di dare una mano. Il ragazzo non sa fare niente, eccetto suonare la chitarra, e riesce a finire in un programma di talenti alla tv. Un gran bel modo per fare arrivare il suo messaggio a un sacco di gente. Ma, come già in passato, anche oggi chi sta dalla parte dei marginali non è propriamente ben visto dalle autorità.

La citazione degna di nota

L’unica ambizione di quei ragazzi è… – qui Satana fa una vocina da adolescente idiota – «essere cioè davvero, davvero famoso!» Insomma, tutto un pianeta di ego ipertrofici che gridano al prossimo: «Guardami! Guardami!» A nessuno frega più una cippa di imparare qualcosa. Nessuno è interessato a eccellere in qualcosa per il gusto di farlo.

Le nostre riflessioni

Niven fa un ritratto decisamente duro e crudele della società moderna e dei suoi tanti difetti. Con tono provocatorio, l’autore analizza tutto quel che succede sulla Terra, descrivendo in modo dissacrante non solo le tante manchevolezze umane, ma la Chiesa stessa, le altre religioni, i santi, gli assurdi tabù, le folli teorie su questo o quell’argomento. Il linguaggio è eccessivo, soprattutto quando descrive Dio e i suoi in Paradiso (dove canne e parolacce fioccano).

Lo consigliamo a...

A giovani lettori visto il linguaggio provocatorio e il modo dissacrante con cui descrive le tante manchevolezze della società moderna.

Le parole chiave del libro

Dio

società moderna

provocazione

ironia dissacrante

musica

parodia