Le azioni del teatro: guardare, educare, partecipare e creare

Prosegue il viaggio tra le parole del teatro di Foyer, il blog di CasaTeatro. Dopo aver raccontato i luoghi ed i mestieri, racconteremo le azioni del teatro e, attraverso di esse, alcune delle forme che la rappresentazione scenica assume.

Casateatro
Casateatro
Casateatro è un progetto di Unicoop Firenze realizzato in collaborazione con Murmuris Teatro per creare un gruppo di spettatori consapevoli e promuovere la partecipazione ed il coinvolgimento attivo del pubblico nella vita dei teatri toscani.

In attesa di tornare presto in platea, inizia con questo video introduttivo il terzo capitolo del viaggio virtuale di Foyer attraverso le parole del mondo del teatro. Dopo aver dato alcuni spunti rispetto ai luoghi, da quelli classici a quelli alternativi, e ai mestieri, indagando insieme i più noti e quelli più sommersi, ci dedichiamo alle azioni del teatro.

Abbiamo scelto alcuni verbi come spunto per raccontare alcune delle forme che la rappresentazione teatrale assume. Cominciamo da “GUARDARE” per parlare del teatro di figura, dove l’immagine è l’elemento principale, per continuare con “EDUCARE” per chiederci che tipo di lavoro è quello del teatro per ragazzi. E ancora, “PARTECIPARE“, per affrontare il tema del teatro in carcere. Infine, “CREARE“, un verbo che ci consente di entrare nell’affascinante mondo del teatro artigianale per eccellenza, quello delle marionette, dei pupi e dei burattini, tra antico e contemporaneo.

Iscriviti alla Newsletter

Le notizie della tua Cooperativa, una volta alla settimana. Guarda un esempio

Potrebbe interessarti