Pensati con il Cuore: al via i nuovi progetti solidali

I nuovi progetti si svolgono ad Empoli, Arezzo, Le Signe, Bagno a Ripoli e Pontedera. Quaranta giorni, le iniziative delle sezioni soci e i prodotti dei fornitori locali per raggiungere l'obiettivo

Empoli, Arezzo, Le Signe, Bagno a Ripoli e Pontedera. Cinque territori, cinque sezioni soci Coop e soprattutto cinque sogni da realizzare. Nella seconda tranche dei progetti Pensati con il cuore, il crowdfunding della Fondazione Il Cuore si scioglie, c’è spazio per il disagio giovanile e per la disabilità, per le esigenze di chi vive una situazione di povertà e per l’inclusione sociale. 

Le modalità per contribuire si dividono fra offline, partecipando alle iniziative delle sezioni soci Coop sul territorio, e online, sulla piattaforma Eppela. La novità di quest’anno è rappresentata dalla possibilità di sostenere i progetti anche facendo la spesa, acquistando un prodotto locale contrassegnato che si trova in punto vendita scontato e devolve parte del prezzo di acquisto al progetto. Ogni “sogno” ha un obiettivo economico, raggiunto il quale la Fondazione Il Cuore si scioglie raddoppia quanto raccolto per arrivare a realizzare l’attività proposta. Fino ad oggi, tutti i progetti hanno raggiunto l’obiettivo e tutti i progetti sono stati realizzati.  

Bagno a Ripoli – Un’attività per tutti

Nel dettaglio, il progetto “Un’attività per tutti” centrato su Bagno a Ripoli, che mette in moto una rete solidale costituita da Misericordia di Santa Maria all’Antella, Croce Rossa Bagno a Ripoli e Fratellanza popolare di Grassina, punta a contrastare il disagio giovanile e la dispersione scolastica organizzando attività pomeridiane culturali e sportive. I fondi raccolti serviranno per individuare i ragazzi a rischio e le loro passioni ed interessi, in modo da orientarli verso attività che vengono finanziate dallo stesso progetto. Il prodotto locale che sostiene il progetto è il Caffé Jolly. 

Arezzo – Insieme A San Donato

Anche il progetto “Insieme A San Donato” di Sicrem- Crocevia dei Popoli di Arezzo, in collaborazione con  la Parrocchia e la Caritas parrocchiale, mette al centro i più piccoli. La raccolta fondi mira a strutturare un luogo di incontro gratuito, un dopo scuola per i minori con disagio che possa favorire la reciproca conoscenza e la socialità. Le attività prevedranno un ripasso di quanto affrontato a scuola ma anche momenti ludici e laboratoriali e si rivolgono a bambini e ragazzi di un quartiere finora non interessato da questo tipo di opportunità. Il prodotto locale che sostiene il progetto è il Caffé Corsini. 

Lastra a Signa – Sveglia Sto Porto

Ancora inclusione per Lastra a Signa, dove il progetto “Sveglia Sto Porto” proposto dall’associazione con il Sorriso di Beatrice Morandi e sostenuto dalla sezione soci Coop Le Signe e dalla Fondazione Il Cuore si scioglie è rivolto ai giovani in difficoltà nel loro percorso formativo. In particolare i fondi serviranno per allestire uno spazio studio rivolto ai ragazzi del territorio, che rappresenti anche un antidoto a comportamenti adolescenziali a rischio. Il prodotto locale che sostiene il progetto sono le Mattutine Masini. 

Empoli – Autismo Lab

A Empoli il progetto da sostenere è “Autismo Lab”, un’esperienza di lavoro autism friendly, promosso da Fiori di Vetro. L’impegno della sezione soci Coop di Empoli e della Fondazione Il Cuore si scioglie va nella direzione di stimolare la crescita emotiva e relazionale dei ragazzi con disturbo pervasivo dello sviluppo attraverso una esperienza residenziale che coniuga natura, rispetto, inclusione, opportunità ed ecosostenibilità. Il prodotto locale che sostiene il progetto è la Ciambella Toscana Ponte Vecchio. 

Pontedera – Entriamo in Villa

Infine, a Pontedera, il progetto Pensato con il Cuore “Entriamo in Villa” ha l’obiettivo di far rivivere Villa Crastan, che è sia una struttura recentemente recuperata sia l’associazione che la gestisce con finalità sociali, favorendo la partecipazione dei cittadini, delle associazioni e delle organizzazioni locali a tutti i livelli, con un’attenzione specifica alla partecipazione e all’inclusione delle persone fragili. Il prodotto locale che sostiene il progetto è l’orzo e caffè solubile Crastan. 

Iscriviti alla Newsletter

Le notizie della tua Cooperativa, una volta alla settimana. Guarda un esempio

Potrebbe interessarti