La ricetta della pasta e fagioli di Luisanna Messeri

Un classico della cucina, italiana e toscana. Buono, economico e antispreco.

Luisanna Messeri
Luisanna Messeri
Cuoca toscana prima ad Alice Tv ora su Rai Uno alla Prova del Cuoco.

L’autunno è arrivato e con i primi freddi viene proprio voglia di una bella minestra che riscaldi l’anima e il corpo. Quindi che c’è di meglio di un bel piatto di pasta e fagioli? Un piatto mitico della nostra buona cucina, italiana e toscana. Uno di quei piatti della tradizione povera che non passa mai di moda, perché è semplice ma nutriente e appetitosa. La ricetta classica prevede l’utilizzo di fagioli cannellini o borlotti abbinati a una pasta corta; esistono poi numerose varianti e ricette regionali, come quella veneta o quella napoletana, che si differenziano un po’ fra loro. E se pensate che sia una ricetta lunga e complicata, oggi ve ne propongo una versione veloce ma sempre irresistibile. E poi vi insegno un trucchetto: una volta fatta, la pasta e fagioli può essere conservata in frigorifero per alcuni giorni, in un contenitore chiuso ermeticamente. Quindi buona, economica e anche antispreco! Seguitemi e oggi vedrete come la faccio io!

Gli ingredienti

  • 500 gr di fagioli cannellini
  • 300 gr di pasta mista
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 cipolla
  • 1 foglia di alloro
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • Olio extra vergine di oliva
  • Sale e pepe

La preparazione

Per questa ricetta i fagioli vanno lessati. Ma, per chi ha poco tempo, ecco qua la genialata di oggi: anziché quelli secchi, utilizzate i fagioli cannellini in scatola, sciacquati al volo e via! Economici, buoni e pronti all’uso! Proprio come faccio io nella ricetta di oggi.

Gli ingredienti si contano sulle dita di una mano: aglio e cipolla, due foglie di alloro, una patata, pasta e fagioli. Tritate nel mixer aglio e cipolla e metteteli a soffriggere in una pentola con una foglia di alloro e, se volete un pò di profumo mediterraneo, potete aggiungere un rametto di rosmarino e qualche foglia di salvia. A questo punto aggiungete la patata tagliata a cubettini, un po’ di acqua calda e i fagioli, e fate cuocere per circa quindici minuti.

Chi vuole un pizzico di gusto in più, a metà cottura può arricchirla con un cucchiaio di concentrato di pomodoro. Aggiustate di sale e pepe e passate alla fase finale con un’arma segreta: il frullatore a immersione che renderà la pasta e fagioli cremosa e ancora più invitante. Frullate fino ad avere un passato denso e omogeneo.

E che pasta e fagioli sarebbe senza pasta? Potete scegliere quella che preferite o avete in dispensa, io oggi ho scelto la pasta mista, che potete far cuocere nello stesso tegame dove avete preparato la minestra. A cottura ultimata, aggiungete un po’ di fagioli interi e impiattatela.

La volete più stuzzicante? Via libera a un pizzico di peperoncino. La volete ancora più gustosa? Nel soffritto aggiungete una fettina di rigatino e sentirete che bontà! Immancabile, prima di servirla, un giro d’olio extra vergine di oliva e il piatto è fatto!

Iscriviti alla Newsletter

Le notizie della tua Cooperativa, una volta alla settimana. Guarda un esempio

Potrebbe interessarti