L’olio che verrà

Campagna difficile per l’olio italiano con una riduzione della produzione stimata intorno ad un 50% dei volumi rispetto al 2017. Elevata criticità in Puglia, bene Sicilia e Lazio, molto bene la Liguria, mentre per il Centro Italia (Toscana – Abruzzo – Marche e Umbria) si preannuncia un’altra annata scarsa nei volumi. In compenso si stima che la produzione spagnola sia leggermente superiore al 2017 e anche negli altri Paesi del Mediterraneo non si riscontrano particolari criticità.
Nel video la visita a Vinci, ad uno dei due frantoi dell’oleificio cooperativo Montalbano, oltre 60 anni di storia.
Per saperne di più, leggi l’articolo

Potrebbe interessarti

Dolci e simpatici

Artigianalità, pazienza e un pizzico di fantasia. Ecco gli ingredienti per preparare questi biscotti ispirati ai personaggi più amati dai bambini,...

Il Seabin nel Lago di Bilancino

Fa tappa al Lago di Bilancino, a Barberino di Mugello, “Un mare di idee per le nostre acque” la campagna di Coop...

Schiacciata ma con l’uva

Dolce tipico toscano, di origine fiorentina e pratese ma ormai diffuso in tutta la Toscana. Nelle fornerie dei supermercati Coop.fi si può...

Pecorino a fette Dop e Green

Gusto, tradizione e attenzione all'ambiente. In Toscana il pecorino ha una lunga storia che risale addirittura agli Etruschi. Oggi sono tante le...

La storia del piatto Brandani

Cosa si nasconde dietro un piatto Brandani? Amore, cura, tradizione, qualità. Fino al 25 agosto 2021 nei Coop.fi: la Collezione ceramiche Brandani...

Acqua: come scegliere quella giusta

Liscia o gassata? Quando e quanto berne durante il giorno? I consigli della nutrizionista Emma Balsimelli.