Il viaggio di una noce

Un impegno nel tempo: le noci dell'Amazzonia. Sostenibilità e qualità

Il viaggio di una noce inizia molto lontano e molto prima che arrivi sugli scaffali del supermercato: la sua raccolta è complessa e faticosa, e spesso è l’unica fonte di reddito per centinaia di famiglie.

È proprio dall’equilibrio ambientale che dipende la vita di queste comunità. Le noci brasiliane sono il seme della castanheira, un albero di grandi dimensioni che cresce naturalmente in Amazzonia. Le noci nascono spontaneamente nella foresta, vengono raccolte e trasportate fino alle cooperative, dove vengono sgusciate ed essiccate. I produttori riuniti in sindacati vendono le noci sgusciate sul mercato internazionale, saltando la capillare rete di intermediari.

In tutto il suo cammino, dalla raccolta, alla lavorazione, fino alle nostre tavole, la qualità della noce viene seguita e controllata in ogni fase per mezzo di analisi specifiche. Le certificazioni biologiche e FLO (Fairtrade Labelling Organization) garantiscono che ogni produttore segua le norme e i criteri stabiliti, a garanzia della salute dei consumatori.

La raccolta della noce dell’Amazzonia rappresenta oggi la più valida alternativa al commercio del legname e alla conseguente deforestazione, che avviene spesso in modo illegale e incontrollato.

La storia di un seringueiro

Chico Mendes era un seringueiro, un raccoglitore di caucciù dello stato dell’Acre nell’Amazzonia Brasiliana, che lottò tra gli anni ‘70 e ‘80 contro la deforestazione che rischiava di distruggere la foresta, unica fonte di vita per gli abitanti e di reddito per migliaia di estrattivisti del caucciù, in favore di pochi grandi allevatori che l’avrebbero trasformata in pascolo per i loro animali.

Mille e cinquecento tra contadini, indios, leader sindacali e religiosi sono stati uccisi in quegli anni e la loro battaglia in difesa dell’Amazzonia continua ancora oggi contro nuove minacce: dighe, strade interoceaniche, imprese minerarie, aumento della frontiera agricola per l’agro-industria, gli agro-bio-combustibili.

A Chico Mendes era già chiaro che la convivenza tra le popolazioni della foresta amazzonica e la difesa dell’ambiente erano entrambe possibili attraverso uno sfruttamento sostenibile delle risorse naturali per mezzo dell’agroestrattivismo; tuttora sono migliaia le famiglie, organizzate in cooperative e associazioni, che sfruttano la foresta per estrarne noce, essenze e legno in forma sostenibile.

Assassinato nel dicembre del 1988, Chico Mendes è oggi un simbolo di tutte le lotte combattute per la conservazione e l’uso sostenibile delle risorse naturali: la Riserva Chico Mendes della regione di Xapurì protegge attualmente 1.000.000 di Ha dal disboscamento e fornisce da vivere a centinaia di famiglie.

L’impegno di Coop. Un gesto concreto

Coop è da sempre in prima linea nella difesa dell’ambiente e lo fa concretamente sostenendo la vendita di frutta secca che nasce spontaneamente proprio in Amazzonia.

Le attività dei lavoratori autoctoni, che sfruttano in maniera sostenibile le risorse naturali della foresta, aiutano a salvaguardare efficacemente queste aree. Queste comunità sono infatti guardiani e custodi naturali della foresta.

Per aiutare a contrastare la deforestazione e gli incendi che devastano l’Amazzonia, Coop e i fornitori partner della linea viviverde hanno deciso di sostenere le comunità che abitano e lavorano nella foresta vergine.

Acquistando i prodotti viviverde Coop entro il 30 settembre 2019, soci e clienti contribuiranno con i fornitori all’iniziativa di sostegno a programmi di preservazione del patrimonio forestale e di prevenzione degli incendi in Amazzonia. Coop raddoppierà il contributo raccolto dai fornitori della linea e finanzierà alcuni progetti specifici in Amazzonia sostenendo due associazioni indigene: Air Muije e Sefenbo.

A fare da garante sul buon utilizzo dei fondi raccolti sarà Fairtrade Italia (l’ente certificatore prodotti equo e solidali a marchio Solidal).

L’associazione di produttori Air Muije e la cooperativa Sefenbo, sostenute da questa iniziativa, sono impegnate nella raccolta della noce dell’Amazzonia che raggiunge il mercato italiano e internazionale grazie alla cooperativa Coop Chico Mendes-Modena.

Scopri l’iniziativa Coop per l’Amazzonia

(Fonti: e-coop.it e www.chicomodena.it/cooperativa/ per le informazioni sulla Cooperativa Chico Mendes Modena)

Per ricevere le notizie ogni settimana
* campi obbligatori

Informativa sulla privacy

Lasciando la tua email autorizzi Unicoop Firenze sc a inviarti la newsletter e dichiari di aver letto l’informativa sulla privacy.