Pinsa con salsiccia, pecorino, radicchio, mozzarella e noci

Ottima sia come spuntino sfizioso che come secondo piatto

Croccante fuori e morbida dentro, la pinsa si presta ai più fantasiosi condimenti. La forma stretta e ovale favorisce durante la cottura la fuoriuscita dell’umidità in eccesso. La superficie ondulata che la caratterizza è determinata dalla pressione delle mani dei pinsaioli: gli alveoli così creati consentono di trattenere aria nell’impasto rendendolo croccante, oltre che digeribile. Un consiglio di cucina? Per evitare che la pinsa perda la sua croccantezza, al momento di sfornarla appoggiatela su una griglia perché svapori e perda l’umidità in eccesso.

Ingredienti per 1 pinsa

Tempo di preparazione: 15 minuti
Tempo di cottura: 20 minuti

Preparazione

  1. Eliminate il budello della salsiccia, tagliatela in pezzetti e rosolatela per un paio di minuti con un filo d’olio in padella.
  2. Dividete il radicchio in spicchietti, fateli saltare con un filo d’olio e l’aglio per una decina di minuti, quindi salate e pepate.
  3. Tagliate la mozzarella a dadini e lasciateli scolare, distribuiteli sulla pinsa alternandoli al radicchio e alla salsiccia.
  4. Cuocete la pinsa in forno preriscaldato seguendo le indicazioni riportate sulla confezione. Sfornate e completate con scaglie di pecorino e noci.

Iscriviti alla Newsletter

Le notizie della tua Cooperativa, una volta alla settimana. Guarda un esempio

Potrebbe interessarti