Bibliocoop in festa

Continuano gli appuntamenti per conoscere i volontari e scoprire le attività di un progetto che nel 2019 ha coinvolto oltre 8 mila lettori e ha messo a disposizione più di 50 mila libri

Una comunità di lettori e di volontari

Come accade a tutti i preadolescenti che si affacciano a una vita nuova e recepiscono gli stimoli che arrivano dal mondo, alla soglia dei dieci anni – festeggiati a tutti gli effetti nel 2020 -, è arrivato il momento di crescere e cambiare anche per Bibliocoop.

Il progetto Bibliocoop è un progetto culturale avviato nel 2010 in collaborazione con la Regione Toscana e le biblioteche comunali per favorire l’accesso al libro e alla lettura negli spazi Unicoop Firenze.

A ottobre, il mese scelto dalla Regione Toscana per promuovere l’attività delle biblioteche e la lettura, arriva la “Festa delle Bibliocoop”: una serie di appuntamenti per incontrare i volontari, assistere a presentazioni di libri, informarsi sul patrimonio dei titoli disponibili. Il tutto nell’atmosfera rilassata e informale dell’aperitivo. Tra gli ospiti l’economista Leonardo Becchetti al Coop.fi di Firenze Novoli (il 1°), il giornalista e storico Paolo Mieli al Centro*PonteaGreve (il 2), il disegnatore Francesco Tulli Altan al Coop.fi di Lucca viale Puccini (il 7) e al Centro*Empoli (l’8), il medico di Lampedusa, oggi europarlamentare Pietro Bartolo  (l’11) al Centro*Sesto.

Fino al 31 ottobre altri pomeriggi di presentazione delle Bibliocoop con attività pensate per un pubblico di giovani o di famiglie e con l’intervento di autori locali, su temi che variano dalla storia allo sport, dal romanzo alla cronaca, dall’inclusione alle filastrocche per i più piccoli.

Le date e gli orari variano a seconda delle località, ma l’obiettivo è lo stesso: far conoscere le tante iniziative che partiranno nei prossimi mesi e, perché no, trovare nuovi volontari.

Prossimi ospiti delle Bibliocoop

  • Venerdì 18 ottobre, alle 17.30, nello spazio soci del Centro*Sesto, il dott. Fabio Firenzuoli che presenterà il suo libro “I colori della salute”.
  • Venerdì 18 ottobre, alle 18, nella sala soci del Coop.fi di Pistoia viale Adua, incontro con lo scrittore Marco Vichi
  • Venerdì 18 ottobre, alle 17.30, al Palazzo d’Arnolfo, viaggio nell’economia circolare con lo scrittore Antonio Massarutto che presenta il suo libro “Un mondo senza rifiuti”
  • Venerdì 25 ottobre, alle 21, con la presentazione del libro “Pinocchio 33” di Arthur B. Hound. Sarà presente l’autore
  • Sabato 26 ottobre, alle 17, spazio soci Coop.fi Figline V.no, Antonio Comerci presenta il suo libro “Per strade meno battute”, con il sociologo Pippo Russo
  • Giovedì 31 ottobre, alle 18, nella sala soci del Parco*Prato, incontro con lo scrittore Sandro Veronesi che presenta il sui libro “Il Colibrì”

In crescita

«Le Bibliocoop vivono grazie a chi le anima, non sono semplici raccolte di libri, ma luoghi fatti di persone» spiega Tommaso Perrulli, responsabile del progetto Bibliocoop. Quando sono nate, nel 2010, erano una sorta di sede distaccata delle biblioteche comunali, dove poter prender in prestito uno o più libri. Un nobile tentativo per favorire la lettura che ha portato la cultura nei supermercati e che ha sortito i suoi effetti, perché anno dopo anno le Bibliocoop sono cresciute: adesso sono 38, con 450 volontari e una disponibilità di oltre 50.000 libri richiesti da più di 8000 lettori.

Diventa volontario Bibliocoop

«Con il passare del tempo – prosegue Perrulli – le Bibliocoop hanno favorito conoscenze e relazioni, dando vita a comunità fatte di persone che si scambiano pareri sui libri, si suggeriscono i titoli da scegliere, organizzano viaggi alla volta dei più interessanti festival letterari del Paese: dal Salone del libro di Torino al Festivaletteratura di Mantova».

Una comunità di cui fanno parte i volontari che gestiscono il prestito, i soci-lettori, chi viene ad ascoltare lo scrittore che presenta il suo ultimo libro, e chiunque lo desideri, basta sia appassionato alla lettura e abbia voglia di condividere esperienze.

Il futuro delle Bibliocoop

In futuro le Bibliocoop proporranno ancora più iniziative e occasioni di incontro che possano coinvolgere un numero sempre maggiore di persone. Nella convinzione che la lettura sia uno strumento indispensabile per esercitare una cittadinanza piena e responsabile e un elemento di coesione e inclusione sociale, come prevede il “Patto regionale della lettura“, siglato anche da Unicoop Firenze.

Senza dimenticare le origini e l’importanza del prestito dei libri: «Abbiamo deciso di darci un criterio per rinnovare il patrimonio destinato al prestito e abbiamo creato un catalogo partecipato: i volontari delle Bibliocoop hanno seguito un corso formativo sull’implementazione delle raccolte librarie, hanno incontrato gli editori al “Salone del libro” di Torino e poi selezionato 3000 nuovi volumi che andranno ad arricchire la scelta per il prestito. Ogni anno – conclude Perrulli – il 5% dei libri sarà rinnovato, garantendo così una scelta davvero ampia e sempre attuale».

Fra i titoli già selezionati, molta narrativa contemporanea, italiana e straniera, dai best seller a libri meno conosciuti ma di valore per le tematiche affrontate, con una parte riservata al territorio regionale.

Scopri il calendario degli eventi

(Cecilia Morandi e Serena Wiedenstritt)

Per ricevere le notizie ogni settimana
* campi obbligatori

Informativa sulla privacy

Lasciando la tua email autorizzi Unicoop Firenze sc a inviarti la newsletter e dichiari di aver letto l’informativa sulla privacy.