La torta Putiferio di Luisanna Messeri

La cuoca toscana ci regala la ricetta della sua torta del "cuore", appositamente inventata per i suoi compleanni di famiglia. Un dolce semplice e squisito, ideale per la stagione estiva

Luisanna Messeri
Luisanna Messeri
Cuoca toscana prima ad Alice Tv ora su Rai Uno alla Prova del Cuoco.

Eccoci di nuovo qua e benvenuti. Oggi vi presento la mia torta del cuore, la madre di tutte le torte di compleanno, quella che ha accompagnato la mia famiglia per decenni di festeggiamenti, soprattutto per quello di mio figlio Cosimo.

Quando era piccolo, Cosimo era vivace, anzi scatenato e lo chiamavamo, appunto Putiferio che in Toscana significa confusione, caos, baraonda. Lui è nato il 31 agosto: una data forse un poco sfortunata visto che in genere, soprattutto qualche anno fa, era la data del rientro dalle vacanze per tanti italiani e quindi il povero Cosimo si ritrovava sempre senza amici per quel giorno. Ma quando si accorgeva che in cucina si cominciava a lavorare per preparare tante buone ricette per festeggiarlo, ecco che l’umore cambiava e lui ritornava pieno di allegria e felicità. Sono certa che gran parte del miracolo si deve a questo dolce semplice ma squisito che si assapora bello fresco.

Quando la preparavo venticinque anche trenta anni fa, per me era una torta difficilissima: ai tempi non amavo tanto fare i dolci ma questa era una torta speciale per gli eventi speciali, quelli del cuore. In realtà è una torta facile ma ricca, che si presenta proprio bene ed è ideale nella stagione estiva.

Ecco qua la ricetta.

Ingredienti ( per 6-8 persone)

Per la base

  • 150 g di biscotti secchi
  • 100 g di burro
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna

Per la farcia:

  • 4 uova intere
  • 2 vasetti di yogurt bianco magro o intero
  • 3 cucchiai di zucchero di canna
  • 100 ml di panna fresca
  • 200 g di ricotta
  • 2 cucchiai di fecola di patate 
  • 50 g di cacao amaro

La preparazione

Sbriciolate 150 g di biscotti secchi e mescolateli con 100 g di burro morbido e 1 cucchiaio di zucchero che potete anche non mettere se volete una torta meno dolce. Compattate l’impasto in una teglia con i bordi alti larga 22 – 24 cm già rivestita di carta forno e mettete in freezer per almeno 20 minuti.

In una ciotola mescolate 4 uova, 2 vasetti di yogurt bianco magro o intero, 3 cucchiai di zucchero di canna, 100 ml di panna, 200 g di ricotta, 2 cucchiai di fecola, 50 g di cacao amaro: montate con le fruste e versate nella teglia con la base che avevate preparato e messo in freezer.

Cuocete nel forno a bagnomaria a 200 per 25 minuti e poi abbassate a 180 gradi per altri 25 minuti. Se volete, si può cuocere anche senza bagnomaria. Controllate la cottura con lo stecchino e quando è pronto, fatelo freddare e mettetelo in frigo per altre 24 ore.

Potete anche renderla ancora più bella e ricca decorandola con qualche foglia di menta, lamponi, mirtilli, qualche fragola…

E il giorno dopo, meraviglia delle meraviglie… la torta Putiferio sarà lì ad aspettarvi, nello splendore del suo gusto cioccolatoso.

Mangiatela bella fresca e buon Putiferio a tutti! 

Iscriviti alla Newsletter

Le notizie della tua Cooperativa, una volta alla settimana. Guarda un esempio

Potrebbe interessarti