Animando. Alla scoperta delle musiche d’Europa

Prosegue il viaggio nel Settecento musicale. Gli appuntamenti a maggio

Un maggio alla scoperta delle musiche d’Europa. Proseguono gli appuntamenti di Animando per la rassegna Il settecento musicale a Lucca.

Due i nuovi spettacoli a ingresso libero.

Si parte sabato 18 maggio alle 21 all’auditorium dell’Istituto Boccherini con La musica ritrovata: da Bologna a Lucca, da San Petronio a San Martino. Un viaggio musicale reso possibile grazie alle composizioni di Giuseppe Maria Carretti e dei suoi allievi Giacomo e Antonio Puccini, nelle edizioni critiche a cura di Héctor Alonso Cruz Cardoso.

Il 26 maggio alle 18, nella chiesa di Santa Maria dei Servi, sarà la volta del concerto Da Lucca all’Europa, quando l’ensemble Nuove Assonanze, diretta da Gianmaria Griglio, proporrà l’ascolto del Quintettino Op. 30 n. 6, G 324La musica notturna delle strade di Madrid’. La performance continuerà con Asturias di Isaac Albéniz, con orchestrazione di Gianmaria Griglio che accompagnerà anche Menuet antique di Maurice Ravel.

E ancora: Concerto grosso Op. 6 n. 1 di Francesco Barsanti e Concerto armonico n. 4 in Fa minore di Wilhelm van Wassenaer. La giornata si chiuderà sulle note del Concerto grosso H.143La follia’ di Francesco Xaverio Geminiani.

 

 

www.animandolucca.it

https://www.facebook.com/animandolucca/

Iscriviti alla Newsletter

Le notizie della tua Cooperativa, una volta alla settimana. Guarda un esempio

Potrebbe interessarti