Grande partecipazione dei soci Coop al pranzo per sostenere i cittadini ucraini fuggiti dalla guerra

Più di 70 partecipanti e oltre 1300 euro raccolti che andranno in aiuto agli ucraini che stanno arrivando nel territorio casentinese

Più di 70 partecipanti e una raccolta di oltre 1.300 euro che verranno destinati al supporto delle popolazioni ucraine che stanno arrivando sul territorio casentinese. È il risultato del pranzo solidale che si è tenuto ieri a Bibbiena, organizzato dal comitato soci attivi Coop del Casentino.

L’appuntamento è stato realizzato in collaborazione con il Circolo Arci Bocciofila bibbienese a favore di “Casentino senza frontiere”, associazione impegnata in questo momento nell’accoglienza delle persone che fuggono dalla guerra e nel sostegno al popolo ucraino.

“Siamo felici della grande partecipazione al pranzo di solidarietà – fanno sapere i soci Coop – il cuore del Casentino è vicino a chi in questo momento sta soffrendo e ha dovuto lasciare tutto per fuggire da morte e distruzione. Grazie a chi ha contribuito alla riuscita della raccolta solidale ed ha voluto, anche con una piccola donazione, far sentire la propria vicinanza alle famiglie scappate dalla guerra”.

I soci Coop sul territorio fin dall’inizio delle ostilità si sono mobilitati con iniziative e raccolte fondi, volte, in una prima fase, a sostenere le attività dei campi di accoglienza al confine ucraino, nella seconda fase ad aiutare chi nelle scorse settimane è arrivato in Toscana, con tutte le difficoltà di iniziare a costruirsi un nuovo futuro. 

Iscriviti alla Newsletter

Le notizie della tua Cooperativa, una volta alla settimana. Guarda un esempio

Potrebbe interessarti