Torna SOS Spesa: la consegna della spesa a domicilio per le persone over 65 non autosufficienti

Il servizio sarà attivo dal 16 novembre. Un’iniziativa realizzata dalle associazioni di volontariato Esculapio, Croce Rossa, Anpas e Misericordia, in collaborazione con Unicoop Firenze

Torna SOS Spesa, il servizio di consegna a domicilio in Toscana per gli ultra sessantacinquenni che hanno difficoltà a recarsi nei supermercati per la spesa. L’iniziativa è organizzata dalle associazioni di volontariato Esculapio, Croce Rossa, Anpas e Misericordia, in collaborazione con Unicoop Firenze e attiva nei Comuni delle province di Arezzo, Firenze, Lucca, Pisa, Pistoia, Prato e Siena.

Si potrà richiedere la consegna della spesa a partire da lunedì 16 novembre. Si tratta di un servizio sociale, pensato per anziani e persone con patologie, che non possono uscire vista la delicata situazione dei contagi da Coronavirus.

Come accedere al servizio?

Due le modalità per usare SOS Spesa:

  • contattando il Numero Verde 800814830 dalle 8.30 alle 13.30 dal lunedì al venerdì
  • compilando la lista della spesa disponibile online su coopfirenze.it/servizio-sosspesa

Chi sceglie il canale online, verrà ricontattato da un operatore per confermare l’ordine e comunicare la data di consegna. A portare la spesa a casa saranno i volontari delle associazioni coinvolte nell’iniziativa, che seguono tutte le misure di sicurezza e di tutela della salute. La spesa si paga in contanti o con carta di credito, bancomat e prepagata tramite Pos ai volontari delle associazioni. La consegna è gratuita, poiché si tratta di un servizio con finalità sociali.

Un servizio di utilità sociale e assistenza per le persone più vulnerabili

“SOS Spesa è il servizio di consegna a domicilio per le persone che non sono autosufficienti per la spesa: lo abbiamo introdotto a primavera e riparte da lunedì 16 novembre. Per noi ha una forte valenza sociale, di assistenza alle persone più vulnerabili. Dall’inizio dell’emergenza ci siamo impegnati per non lasciare nessuno indietro e anche SOS Spesa rientra in questa logica: essere vicini a chi rischia di essere più emarginato. Da qui anche la collaborazione con le associazioni di volontariato, con cui facciamo rete solidale sul territorio”, fanno sapere da Unicoop Firenze.

“Riprendiamo il progetto già fatto a inizio anno, da un lato con dispiacere perché significa che la situazione è ancora difficile, dall’altro siamo felici di poter riattivare un servizio dalla indubbia finalità sociale. Si rinnova la collaborazione con le altre associazioni di volontariato e con Unicoop Firenze. Noi ci siamo e faremo la nostra parte come già successo durante la prima ondata del Covid19” afferma Nicola Venturini, coordinatore Croce Rossa per il serzivio SOS Spesa per il comitato regionale della Toscana

“Sulla scorta di quanto fatto in primavera scendiamo nuovamente in campo per rispondere a una situazione che è già grave e che, con il passaggio in zona rossa della Toscana, diventa ancora più difficile per tante persone. E’ un altro servizio che le Misericordie mettono a disposizione delle nostre comunità. Anche per questo abbiamo lanciato una campagna per cercare nuovi volontari, chiedendo alla gente di mettersi al servizio della gente”, afferma Gianluca Staderini, direttore Federazione Misericordie della Toscana.

“Tra i valori delle Pubbliche assistenze toscane c’è aiutare chi è in difficoltà” dice Dimitri Bettini, presidente delle Pubbliche assistenze toscane “i nostri volontari hanno risposto con generosità in questa emergenza nel soccorso sanitario, nella protezione civile, nei servizi sociali, nella donazione del sangue. La consegna della spesa e dei farmaci a chi ha bisogno rientra tra le attività che Anpas Toscana si impegna quotidianamente a garantire. E siamo soddisfatti che questo sforzo sia stato compreso anche da tanti cittadini che contattano le Pubbliche assistenze per svolgere volontariato temporaneo sentendo la necessità di rendersi utili al prossimo”.

La Cooperativa ricorda inoltre che è attivo anche il servizio Prenota l’ingresso, per accedere direttamente al supermercato prenotando una fascia oraria ed un punto vendita. Si prenota dal sito www.coopfirenze.it/prenotaingresso o chiamando il numero verde 800 050 760 (da lunedì a venerdì, dalle 9-12.30 e 14.30-17.30). Il meccanismo è semplice, basta chiamare o registrarsi sul sito per scegliere il proprio Coop.Fi e scegliere data e fascia oraria in cui si vuole andare a fare la spesa. Prenotando online si riceverà una mail con il codice di prenotazione, mentre il codice verrà comunicato a voce dall’operatore se ci si rivolge al numero verde. Per accedere al supermercato nel giorno e nell’ora prenotata è sufficiente comunicare il codice di prenotazione all’ingresso del punto vendita.

Hanno invece sempre la priorità di accesso: persone con più di 70 anni, portatori di handicap, donne in gravidanza, associazioni di volontariato che per conto della Regione Toscana o della Protezione Civile sono impegnate in attività di sostegno ai cittdini, medici, infermieri, operatori sanitari con tesserino e forze dell’ordine.

Iscriviti alla Newsletter

Le notizie della tua Cooperativa, una volta alla settimana. Guarda un esempio

Potrebbe interessarti