Piazza Leopoldo diventa la piazza dei diritti

La Fondazione Il Cuore si scioglie lancia la campagna di solidarietà 2020 con i #superhumans sui muri di Firenze. Il 12 dicembre la presentazione di Martin Luther King in piazza Leopoldo, di fronte al murales di Mandela, alla presenza di Sello Hatang, amministratore Nelson mandela Foundation

Martin Luther King è apparso in via de’ Cerretani nella notte fra domenica primo dicembre e lunedì due dicembre. L’occhiolino caratteristico delle opere del collettivo fiorentino Lediesis, la “divisa” da supereroe sotto la giacca, una mano alzata e, particolare inconsueto per un intervento di street art, la firma della Fondazione Il Cuore si scioglie.

Il 12 dicembre Martin Luther King è arrivato anche in piazza Leopoldo, dove da novembre 2018 si trova il grande murales di Nelson Mandela disegnato da Jorit. Così la Fondazione Il Cuore si scioglie ribadisce un chiaro no al razzismo e l’impegno a lottare per i diritti e l’uguaglianza e piazza Leopoldo si caratterizza come piazza dei diritti della città.

La street art per i diritti

L’installazione di Martin Luther King in piazza Leopoldo è infatti l’occasione per sottolineare il coinvolgimento della Fondazione Il Cuore si scioglie contro il razzismo e per portare all’attenzione dei fiorentini due figure che con il loro agire hanno cambiato la storia e portato avanti battaglie fondamentali per i diritti.

Martin Luther King ha “incontrato” Nelson Mandela alla presenza di Sello Hatang, amministratore delegato della Nelson Mandela Foundation, in questi giorni a Firenze in occasione dell’anniversario della morte di Nelson.

piazza leopoldo diventa la piazza dei diritti
Da sinistra Claudio Vanni consigliere Fondazione Il Cuore si scioglie e Sello Hatang AD Nelson Mandela Foundation

La promozione dei diritti, l’inclusione e la lotta al razzismo sono fra i temi fondanti della campagna di solidarietà 2020 della Fondazione Il Cuore si scioglie, che si presenta alla città con il supporto di opere di street art che compaiono settimana dopo settimana sui muri del centro e della periferia di Firenze, in collaborazione con il Comune di Firenze.

Piazza leopoldo diventa la piazza dei diritti
Da sinistra Cristiano Balli, presidente del Q5, Cosimo Guccione assessore sport e politiche giovanili Comune di Firenze, Viviana Quaglia presidente sezione soci Firenze Nord Ovest, Andrea Vannucci assessore welfare Comune di Firenze

Lediesis

Le opere del collettivo di artisti Lediesis ritraggono personaggi passati e attuali che con la loro vita stanno cambiando il corso della storia, ponendo l’accento sui temi che la Fondazione Il Cuore si scioglie sostiene abitualmente e richiamando l’attenzione di tutte le generazioni.

Martin Luther King in particolare ha ispirato il titolo della campagna della Fondazione per il 2020 con il discorso tenuto davanti a centinaia di migliaia di persone nel 1963 e l’invito ad agire racchiuso nelle parole “Time is now- Il momento è adesso”. Gli altri personaggi della storia recente e contemporanea che richiameranno i temi dei progetti della Fondazione sono ancora misteriosi e verranno svelati settimana dopo settimana.

#ilmomentoèadesso

Fino al 12 gennaio 2020, infatti, verranno installate ogni sette giorni tre opere in tutta Firenze, in luoghi inediti che verranno svelati solo ad installazione avvenuta sui canali social della Fondazione, dalle strade del centro fino alla periferia.

Chi vorrà potrà scattare una foto e condividerla su Facebook e Instagram con l’hashtag #ilmomentoèadesso. I primi venti 20 post riceveranno una copia dell’opera in digitale e una cartolina a edizione limitata del personaggio, che i Postini Fiorentini spediranno gratuitamente a chi lo desidera.

“La Fondazione Il Cuore si scioglie è in prima fila per la lotta al razzismo e si impegna per tenere alta l’attenzione sul tema dei diritti. Con Martin Luther King, che ha aperto la serie dei #superhumans, puntiamo a sensibilizzare la città sui temi dell’antirazzismo. Possiamo dire che da oggi piazza Leopoldo, con il murales di Nelson Mandela e la figura di Martin Luther King, diventa la Piazza dei Diritti di Firenze” ha affermato Giulio Caravella, consigliere Fondazione Il Cuore si scioglie.

Scopri di più

Per ricevere le notizie ogni settimana
* campi obbligatori

Informativa sulla privacy

Lasciando la tua email autorizzi Unicoop Firenze sc a inviarti la newsletter e dichiari di aver letto l’informativa sulla privacy.