196 tonnellate di prodotti per la raccolta alimentare nei Coop.fi

98 tonnellate di generi alimentari raccolti, poi raddoppiati da Unicoop Firenze per le persone in difficoltà.

Sono 98 le tonnellate di generi alimentari donati sabato scorso in 44 punti vendita Coop.fi, che arrivano a 196 con il raddoppio di Unicoop Firenze. Il primo appuntamento del 2020 con la raccolta alimentare, svolto in alcuni negozi rappresentativi di tutto il territorio su cui opera la Cooperativa, conferma la grande generosità dei cittadini. Da chi ha lasciato un pacco di pasta, biscotti o latte a chi ha donato un carrello pieno di prodotti, da chi è tornato al supermercato appositamente per partecipare alla raccolta alimentare, a chi si è fermato in negozio per donare la mattina presto, prima di partire per il mare: la gran parte delle persone che hanno fatto la spesa sabato ha avuto un pensiero per chi esce dalla crisi del Coronavirus più povero.

L’iniziativa, che si è svolta seguendo tutte le misure anti-contagio da tempo attivate nei punti vendita Coop.fi, ha visto la collaborazione delle 38 sezioni soci Unicoop Firenze, di Caritas Toscana e di oltre 200 associazioni di volontariato del territorio, per un totale di oltre mille volontari.

I prodotti donati, indicati dalle associazioni di volontariato in base alle richieste ricevute, sono stati: olio, farina, riso, pasta, biscotti, latte, biscotti, pomodori pelati, carne, tonno e legumi in scatola, prodotti per l’infanzia e per l’igiene personale.

Nell’ambito dell’impegno per il contrasto alle disuguaglianze, Unicoop Firenze raddoppia quanto donato da soci e clienti, per un totale di 196 tonnellate di prodotti che arriveranno nelle case delle persone più fragili. A inizio giugno infatti la Cooperativa ha presentato la campagna Nessuno Indietro, che prevede un contributo economico di un milione di euro, a disposizione delle associazioni del territorio impegnate su tematiche sociali e in particolare su povertà, disabilità, violenza di genere e disagio giovanile. Sulla povertà, ed in particolare sull’emergenza alimentare, si inizia con il raddoppio di quanto raccolto sabato, proseguendo l’impegno messo in campo durante la pandemia insieme alla Fondazione Il Cuore si scioglie, che attraverso la Spesa Sospesa nel mese di aprile ha messo a disposizione delle famiglie in difficoltà 120 mila euro di prodotti alimentare.

“Durante questi mesi di emergenza siamo stati contattati da moltissime persone che stanno vivendo momenti difficili. Per questo motivo abbiamo deciso di intervenire con questa iniziativa per dare un aiuto immediato al nostro territorio. La raccolta alimentare di sabato scorso è stata una sfida importante, resa possibile dalla preziosa collaborazione di oltre mille volontari, che, nel pieno rispetto delle misure di sicurezza, hanno dimostrato ancora una volta la loro sensibilità verso chi ha più bisogno. Ringraziamo i tanti soci e clienti che hanno donato, contribuendo al raggiungimento di questo straordinario risultato” fanno sapere da Unicoop Firenze e Fondazione Il Cuore si scioglie.

“La grande partecipazione alla raccolta alimentare di sabato scorso nei punti vendita Unicoop Firenze è un bel segnale di vicinanza agli ultimi. Siamo molto felici dei risultati, che ci permetteranno di aiutare tante famiglie e individui in situazioni di povertà, e di aver avuto un’ulteriore prova della solidarietà che anima questa regione. Un ringraziamento a tutti i volontari che, nonostante le restrizioni si sono resi disponibili a collaborare, donando un po’ del loro tempo. Un grande grazie anche a Unicoop Firenze che ha raddoppiato le donazioni“ afferma Marcello Suppressa, delegato regionale Caritas Toscana.

Iscriviti alla Newsletter

Le notizie della tua Cooperativa, una volta alla settimana. Guarda un esempio

Potrebbe interessarti