Fare lo SPID al Coop.fi: adesso si può

Al via in 4 punti vendita Unicoop Firenze la possibilità di fare l’identità digitale al supermercato, a breve il servizio anche in altri Coop.Fi sul territorio toscano.

Nei Coop.fi arrivano una postazione e un supporto per aprire la propria identità digitale. Una scrivania e un pc, uno spazio dedicato e un dipendente Coop pronto ad aiutare il socio o la socia alle prese con l’ottenimento dello Spid. A pochi metri dal luogo della spesa quotidiana. È l’iniziativa di Unicoop Firenze che parte oggi come sperimentazione in alcuni negozi (per la precisione quattro: Centro*Gavinana a Firenze, Centro*Empoli, Prato Prato in via delle Pleiadi e Centro*Sesto) per allargarsi progressivamente a una parte più ampia della rete di vendita.

Lo Spid al supermercato nasce dalla necessità di fornire beni e servizi alle migliori condizioni possibili e dalla consapevolezza della difficoltà che molte persone stanno affrontando nella gestione della propria identità digitale. Chi non ha un pc, chi non ha le competenze per motivi culturali o anagrafici: il digital divide (termine inglese che indica la distanza tra chi sa usare le nuove tecnologie e chi non riesce) colpisce un po’ tutti. Da qui la scelta di Unicoop Firenze di ridurre un possibile disagio, dare una risposta nel momento dell’ottenimento dello Spid e allo stesso tempo instaurare una relazione.

Insieme per i cittadini

L’iniziativa nasce a seguito dell’accordo sottoscritto fra Coop Italia e Namirial, per il rilascio della Spid. Namirial è il fornitore che operativamente permette l’apertura dello Spid e ospita le identità digitali. Altre collaborazioni vedono in campo Anci Toscana, l’associazione dei Comuni, e in prospettiva, il Provveditorato agli studi della Regione Toscana, per affiancare ai dipendenti di Unicoop Firenze alcuni giovani volontari delle scuole superiori della Regione.

Come funziona

Basta prenotare al 800 050 760 (ogni giorno dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18) per poter accedere a quest’attività di aiuto concreto per il rilascio della Spid, sia per concludere l’ultima fase, quella del riconoscimento digitale, presentando i moduli già scaricati e riempiti ed avendo già fatto alcune operazioni dal proprio pc di casa (procedura veloce, 5 minuti), sia facendo in punto vendita l’intera procedura (durata circa 20 minuti).

Durante la prenotazione sarà possibile indicare il supermercato scelto e verrà dato un orario a cui presentarsi nello spazio individuato per questa attività. L’attività si svolge dal lunedì al sabato dalle 9 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.

I punti vendita dove parte oggi la sperimentazione sono le strutture più grandi, che svolgono un ruolo di “presidio territoriale”, in seguito il numero dei negozi che effettueranno questo servizio andrà progressivamente ad aumentare.

“Crediamo che sia importante fornire ai nostri soci un supporto per fare lo SPID: quella della digitalizzazione è una delle sfide maggiori che stiamo affrontando e il rischio che una parte dei cittadini resti indietro è concreto – fanno sapere da Unicoop Firenze – per questo apriamo i nostri supermercati anche a questo servizio, capace di mettere in connessione i nostri dipendenti e i soci, perché tutti abbiano accesso agli strumenti per dialogare con la pubblica amministrazione e svolgere attività necessarie per la vita quotidiana”.

“L’economia e il lavoro della città si rafforzano anche sviluppando la qualità digitale dei servizi – dichiara l’assessore alle attività economiche e bilancio del Comune di Firenze, Federico Gianassi – Per questo ringraziamo Unicoop Firenze per questa nuova iniziativa che, offrendo uno strumento concreto per connettere i cittadini soci e dipendenti con la pubblica amministrazione, va nella direzione giusta”.

“Come Anci Toscana e come sindaci da tempo lavoriamo per diffondere le competenze digitali dei cittadini in ogni fascia d’età, perché anche chi ha minore familiarità con l’uso delle tecnologie non venga escluso. I cittadini ci chiedono strumenti semplici e facilmente usabili e le credenziali Spid ci consentono appunto di accedere in modo veloce e senza doversi spostare a numerosi servizi. Basti pensare al fascicolo sanitario, all’iscrizione a scuola, alla posizione INPS etc. – afferma Filippo Vagnoli, sindaco di Bibbiena e responsabile ANCI per l’innovazione – L’attenzione che Unicoop Firenze sta rivolgendo ai suoi utenti è importante per far crescere l’utilizzo dei servizi digitali, con i vantaggi che ciò comporta: accesso facile e sicuro, senza code e perdite di tempo, garantendo anche il distanziamento fisico che ancora dobbiamo mantenere. Come Anci Toscana, accogliamo quindi con entusiasmo questa collaborazione e ringraziamo Unicoop Firenze per un servizio che sarà sicuramente molto apprezzato e utile”.

“Il digitale è fondamentale per migliorare e semplificare il nostro quotidiano – spiega Francesco Di Costanzo, presidente Associazione PA Social – la pandemia ha accelerato numerosi processi e l’utilizzo delle piattaforme digitali per offrire servizi, comunicazione, informazioni, dialogo e interazione tra cittadini, pubbliche amministrazioni e imprese, è sempre più diffuso e importante. L’Italia ha bisogno di recuperare posizioni e rispondere al meglio alle opportunità del PNRR per la digitalizzazione della Pubblica amministrazione, per questo serve un grande investimento e impegno di divulgazione, formazione, accompagnamento e supporto, una rivoluzione che è soprattutto un grande passaggio culturale. Iniziative come questa di Unicoop Firenze sono molto importanti perché un elemento decisivo dei prossimi mesi e anni sarà “portare a terra” i tanti servizi digitali a disposizione, semplificare il compito ai cittadini e aumentare così l’utilizzo quotidiano”.

Iscriviti alla Newsletter

Le notizie della tua Cooperativa, una volta alla settimana. Guarda un esempio

Potrebbe interessarti