A scuola sicuri: Unicoop Firenze dona 200mila mascherine FFP2

Saranno distribuite agli studenti delle scuole superiori che ogni giorno utilizzano i mezzi pubblici per raggiungere i propri istituti nella città metropolitana di Firenze e nelle province di Prato, Pistoia, Lucca, Arezzo, Siena e Pisa.

Grazie al contributo di Unicoop Firenze, la Città metropolitana di Firenze distribuirà mascherine Ffp2 a tutti gli studenti delle scuole superiori dell’area metropolitana che ogni giorno utilizzano i mezzi pubblici per raggiungere i propri istituti. Lo stesso potranno fare le province di Prato, Pistoia, Lucca, Arezzo, Siena e Pisa.  

Questo in virtù della donazione della Cooperativa, che sta consegnando in queste ore 200.000 mascherine Ffp2prodotte in Italia.  

La scuola al centro della vita di una comunità

Una donazione che il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi commenta così: “Un’iniziativa di questo tipo rafforza l’azione che come Ministero e come Governo stiamo portando avanti per assicurare il rientro a scuola, in presenza e in sicurezza, delle studentesse e degli studenti. La scelta di Unicoop Firenze dimostra che il nostro obiettivo è condiviso, che tutti avvertiamo la necessità di mettere la scuola al centro della vita della nostra comunità e dello sviluppo del Paese“.

Unicoop Firenze è intervenuta in risposta alla richiesta da parte degli amministratori di avere a disposizione mascherine Ffp2 da consegnare agli studenti delle scuole superiori che devono prendere i mezzi pubblici per recarsi a scuola. Negli scorsi giorni, infatti, dopo diversi mesi a casa, anche i ragazzi che frequentano le scuole superiori hanno ripreso la didattica in presenza. Questo ha portato ad un aumento degli studenti che si muovono con i mezzi pubblici. Da qui l’esigenza di dotarli di mascherine Ffp2, più filtranti rispetto alle altre, per garantire maggiore sicurezza.  

“Dopo l’appello degli amministratori, ci siamo attivati per donare e consegnare mascherine Ffp2 agli studenti toscani. Fra le diverse fasce della popolazione, i giovani sono fra i più colpiti dalla pandemia e dalla conseguente riduzione della socialità, con effetti anche pesanti, come ci dicono gli esperti – spiega Daniela Mori, presidente del Consiglio di Sorveglianza di Unicoop Firenze – abbiamo così voluto contribuire con un gesto semplice, mettendo a disposizione dei ragazzi che si muovono sui mezzi pubblici dispositivi di sicurezza capaci di garantire maggiore protezione. E’ importante per i ragazzi, che in questo modo vanno a scuola più sicuri, e per tutta la comunità”.  

Garantire il diritto all’istruzione e la tutela della salute

“Durante questi mesi i nostri sforzi sono sempre stati massimi per tutelare e tenere insieme due diritti fondamentali: quello all’istruzione e quello alla salute. Da questo punto di vista, sappiamo bene quanto sia assolutamente necessario rispettare le norme anticontagio ed assicurare che le scuole e i mezzi di trasporto siano luoghi sicuri. Per questo voglio ringraziare moltissimo Unicoop Firenze che, donando 200 mila mascherine a studentesse e studenti delle superiori che utilizzano il trasporto pubblico, dimostra ancora una volta il suo impegno e la sua attenzione verso il mondo della scuola. Un mondo che ha affrontato e sta affrontando un momento difficile e che merita davvero tutta la nostra attenzione e tutte le possibili sinergie per consentire alle studentesse e agli studenti di tornare in classe in sicurezza e recuperare così quella socialità che è parte integrante del percorso formativo”, commenta Alessandra Nardini, assessore all’istruzione della Regione Toscana

Un bel gesto di attenzione verso gli studenti delle scuole superiori, ragazzi che forse più di tutti hanno sofferto le restrizioni legate alla pandemia. Sono sempre stato convinto che far tornare i ragazzi a scuola, in sicurezza, fosse fondamentale. Questa donazione è un aiuto che va proprio in questa direzione” dichiara Matteo Biffoni, presidente ANCI Toscana

Ripartire dalla scuola

“Quella promossa con il contributo di Unicoop Firenze è un’ulteriore misura per garantire ai giovani cittadini metropolitani il diritto di spostarsi in piena sicurezza, che accompagna i provvedimenti messi in campo dalla Metrocittà per potenziare il trasporto pubblico in chiave anti-contagio. Tra questi ricordiamo l’implementazione del parco mezzi e la creazione di una rete di monitoraggio a bordo e alle fermate attraverso la presenza di steward, in collaborazione con la Prefettura, il mondo della scuola, le aziende di trasporto, la Protezione civile e le associazioni di volontariato. Ringraziamo la Cooperativa per la sua attenzione e disponibilità” afferma Francesco Casini, consigliere della Città Metropolitana di Firenze delegato alla Mobilità.  

Collaborazione e solidarietà

Condivido in pieno la scelta del Governo di far tornare in classe più studenti possibili – dice Luca Menesini, presidente di Upi Toscana – E’ importante infatti che la ripartenza del nostro Paese comprenda anche la ripartenza della scuola, luogo in cui i nostri ragazzi si formano dal punto di vista professionale, sociale e umano. In quest’ottica ringrazio Unicoop Firenze per la sensibilità dimostrata donando mascherine Ffp2 per gli studenti che utilizzano i mezzi pubblici per recarsi a scuola. Lo abbiamo sempre detto che dalla pandemia si esce uniti e queste azioni confermano che la collaborazione e la solidarietà sono gli strumenti giusti per superare le difficoltà”. 

Iscriviti alla Newsletter

Le notizie della tua Cooperativa, una volta alla settimana. Guarda un esempio

Potrebbe interessarti