25 aprile 2020: Io resto libero

Unicoop Firenze e Fondazione Il Cuore si scioglie partecipano al 75° anniversario della Liberazione unendosi alla grande piazza virtuale con contenuti originali e iniziative

Libertà è partecipazione” cantava Giorgio Gaber in una sua famosa canzone.
Questo 25 aprile 2020 non potremo essere nelle piazze per festeggiare il 75° Anniversario della Liberazione dal Nazifascismo, la nostra democrazia e libertà ritrovata.

Ma potremo comunque partecipare a questo giorno importante ritrovandoci insieme nella piazza virtuale 25 aprile 2020 #iorestolibero, promossa da Carlo Petrini, fondatore di Slow food insieme a Sergio Staino, Michele Serra e Gad Lerner, a cui aderiscono anche Unicoop Firenze e la Fondazione Il Cuore si scioglie con contenuti e iniziative originali.

Il programma del 25 aprile 2020

Ad aprire l’evento sulla pagina Facebook 25 aprile 2020 Io resto libero. l’Inno di Mameli cantato da Tosca. Poi l’attrice Lella Costa introdurrà gli interventi di Carla Nespolo, presidente ANPI (Associazione nazionale partigiani Italia) e Maria Lisa Cinciari Rodano, staffetta partigiana e Sara Diena di Fridays for Future Italia. Alle 15, il flash mob #Bellaciaoinognicasa al cui appello hanno risposto anche Unicoop Firenze e la Fondazione Il Cuore si scioglie insieme alla Scuola di Musica di Fiesole. Un canto corale della Resistenza che risuonerà dai balconi di ogni casa, come inno di speranza e di rinascita.

Una grande piazza virtuale per festeggiare insieme, e ricordarci di guardare al futuro con coraggio perché, una volta passata questa tempesta, saremo chiamati a ricostruire un mondo più giusto, più equo, più sostenibile.

Aspettando il 25 aprile con Sergio Staino, Fiorella Mannoia e Scuola di Musica di Fiesole

Ogni giorno un contributo e un’iniziativa.
– 22 aprile: intervista a Sergio Staino
– 23 aprile: videomessaggio di Fiorella Mannoia
– 24 aprile: Flash Mob della Scuola di Musica di Fiesole sulle note di “Bella Ciao”
– 25 aprile: Illuminazione della sede Unicoop Firenze a Scandicci con i colori della bandiera italiana

25 Aprile
I colori della bandiera italiana illuminano la sede di Unicoop Firenze sulle note dell’Inno d’Italia.

24 aprile
Flash Mob della Scuola di Musica di Fiesole sulle note di “Bella Ciao”

23 Aprile
Il videomessaggio di Fiorella Mannoia

22 aprile
“Dopo questa tempesta, un mondo più giusto e sostenibile.” Intervista a Sergio Staino


Un 25 aprile senza piazza non è una festa, e se la piazza fisica non c’è, perché le norme anti coronavirus impediscono gli assembramenti, ce la inventiamo. Deve aver ragionato in questo modo Carlo Petrini, fondatore di Slow food ed «eccezionale agitatore culturale» come lo definisce Sergio Staino, promotori insieme a Michele Serra e Gad Lerner di “25 aprile 2020 #iorestolibero”.
“Subito ha aderito l’Anpi, poi lo Spi Cgil e la nostra piazza si è riempita di tanti artisti, personaggi della cultura, dello spettacolo e dello sport, che stanno lasciando e lasceranno fino a sabato un ricordo e una testimonianza, sulla pagina Facebook dedicata”.

Staino che cosa ha preparato?
Naturalmente un disegno, che raffigura Ilaria che chiede “Scendiamo in piazza?” e la risposta di Bobo è “Sì, online”. Sullo sfondo ho recuperato un disegno del ’46 di un autore morto giovanissimo che fa riferimento alle storie dei partigiani. Poi ce ne sarà un altro che diffonderò sabato, con Jesus e Pietro, anche lì la soluzione al problema di come scendere in piazza è il web. Come a dire che il 25 aprile non lo ferma neppure il Coronavirus…se non in piazza, saremo tutti online.
(Intervista di Cecilia Morandi)

Leggi l’intervista completa

Iscriviti alla Newsletter

Le notizie della tua Cooperativa, una volta alla settimana. Guarda un esempio

Potrebbe interessarti