Nel bosco che rigenera

Yoga o avventura, a ciascuno la sua attività, ma sempre immersi nella natura. Le proposte in Toscana.

Immaginate di chiudere gli occhi e respirare aria pulita a pieni polmoni. Riaprirli dopo un istante e trovarsi nell’incanto di un bosco incontaminato con un fiume che scorre ai suoi piedi, capace di virare dallo smeraldo all’acquamarina. Non siamo in paradiso, ma nei boschi della Val di Lima, nel Comune di Bagni di Lucca. È l’esperienza che offre Canyon Park, una struttura nata nel 2015 come campo avventura e sviluppatasi poi nel 2018 anche come eco-laboratorio esperenziale, con attività per i bambini e le famiglie, e yoga su una piattaforma immersa nel verde.

«C’è il percorso sportivo, che permette di percorrere dall’alto il magnifico fiume Lima con varie teleferiche a un’altezza di 30 metri, c’è un ponte tibetano, la possibilità di immergersi nell’acqua su dei sup (surf piatti) con pagaia ed esercitare l’arrampicata sportiva nelle Strette di Cocciglia – spiega Serena Miazzo che, insieme alla sorella Giulia, dal 2018 gestisce il bosco (che hanno acquistato) dove si sviluppano percorsi dedicati alla conoscenza e all’esperienza quasi spirituale con la natura-. E poi c’è il percorso ideato da me e Giulia che si chiama “Inmind”, che ha l’obiettivo di rigenerare e ispirare chi attraversa il nostro bosco».

Dalla Polinesia alla Lucchesia Serena ha una storia che sembra una favola, un percorso di vita particolarissimo che l’ha condotta negli anni dal natìo veneto all’Università in Francia, fino ai 15 anni di lavoro con il Governo della Polinesia francese per valorizzare in Europa la perla di Tahiti, avendo contatti costanti con star di Hollywood e giornalisti di tutto il mondo. Poi di nuovo in Italia, ad affrontare il mondo frenetico e ansiogeno dell’editoria fino all’incontro, magico, con il bosco della Val di Lima.

Racconta Serena: «Quando l’ho visto la prima volta era una foresta selvaggia, ma ho avvertito subito una sensazione positiva, di grande felicità. Ho sentito che era il momento di fare tesoro degli insegnamenti assimilati a Tahiti, lo stile di vita zen degli abitanti, rilassato, pacifico. Così, senza pensarci troppo, ho mollato il lavoro che mi stava soffocando e mi sono dedicata anima e cuore a questo bosco».

Per Serena è stata anche l’occasione per riunirsi con la sorella più giovane, Giulia, che ha alle spalle studi alla Central Saint Martin di Londra, l’organizzazione di eventi stellari da Dubai a Marrakesh e anni trascorsi sulle Ande, interrotti nel 2020 dall’emergenza Covid. Il bosco della Val di Lima le ha fatte innamorare, le ha riunite dopo vent’anni di separazione e l’hanno tra-
sformato in un gioiello.

In acqua e per aria

Quest’anno è nata anche l’area Eco-Lab, un percorso educativo sulla storia della Valle, le sue caratteristiche geologiche e faunistiche. Cartelloni lungo il sentiero e postazioni che, attraverso uno smartphone e la lettura di un codice Qr, offrono informazioni a tutto tondo sul canyon. Le sorelle Miazzo hanno costituito un’associazione sportiva dilettantistica associata all’Aics e s sono impegnate a recuperare la foresta trasformandola in luogo di attrazione, pace e relax. «Le nostre esperienze di vita – dicono – ci hanno portato la consapevolezza di ciò che non vogliamo più: stress, ritmi affannati, eccesso di tensione. Chi viene nel nostro bosco, torna a respirare e se ne innamora».

Tutti i giorni nei mesi di luglio e ago- sto e ogni fine settimana fino a tutto settembre sarà possibile accedere al Canyon Park. Bisogna fare la tessera associativa Aics (costa 3 euro) e poi si paga in base alle attività e ai percorsi che si vogliono scoprire. Esistono pacchetti per chi vuole fare più di un’esperienza, e per i soci Coop ci sono sconti che si ottengono mostrando la tessera socio.

Tra le occasioni che si offrono, oltre a quelle dedicate ai bimbi e alle famiglie, c’è per esempio la Water experience, ovvero lo yoga sul fiume in equilibrio su piattaforme sup sopra un’acqua dai colori caraibici. La Forest experience, dal canto suo, offre la possibilità di far yoga in mezzo alla foresta su una piattaforma di quasi 100 metri quadri circondata da veli e immersa nei profumi e nei dolci rumori del bosco. Quest’anno, per la prima volta, ci sarà un’esperienza di danza libera guidata da Giulia: è la Sunset experience, che inizia alle 18 e permette di muoversi a corpo libero con sottofondo musicale. Uno speciale angolo dedicato ai massaggi permette ai visitatori di assaporare fino in fondo il benessere del bosco. Ogni attività costa circa 25 euro, ma facendone d più si risparmia. Non ci sono punti di ristoro e si consiglia di portare il pranzo al sacco e l’acqua, perché dopo la prima fontanella, nel bosco l’acqua potabile non c’è.

Come vestirsi? A cipolla, con l’avvertenza di usare scarpe da trekking o comunque con suola dentellata. Utile anche lo spray antizanzare. Poi il consiglio è quello di lasciarsi andare alla magia della natura e alle emozioni che può offrire. Nel bosco di Serena e Giulia si sono tenuti concerti e addii al nubilato. Tutto è possibile in Val di Lima.

Info

www.canyonpark.it; tel 05831748094 (per prenotazioni 9-13/14-18), info@canyonpark.it;
per le attività educative, i percorsi per i bimbi e lo yoga: tel 3938566305, online@inmindworld.it

Avventure in Toscana

Esperienze del genere, magari non proprio identiche, si possono fare in molti angoli della Toscana.

  • Sempre in Lucchesia, ci sono l’Apua Adventure Park (3423163493), il parco avventura Selva del Buffardello (3202469330) e il Parco Avventura sospeso nel verde a Villa Basilica (3337105636).
  • A Pisa c’è il Giardino sospeso di Riparbella (3357726323); a Pistoia il Parco Avventura della Doganaccia (www.doganaccia2000.it);
  • a Firenze il Parco Il Gigante a Villa Demidoff che offre esperienze di ogni genere per adulti e bambini (www.parcoavventurailgigante.it),
  • in provincia di Grosseto ci sono il Cielo Verde (3388444996) e il parco acrobatico Indiana Park sul monte Amiata (www.bookingamiata.com);
  • nel senese, a Rapolano Terme, il Parco Saltalbero (www.saltalbero.it);
  • infine a Prato il parco Boscotondo (3396664409 o info@boscotondo.it).

    Ulteriori informazioni si trovano su www.outdoorintuscany.com. Non resta che lasciarsi andare al richiamo del bosco.

Iscriviti alla Newsletter

Le notizie della tua Cooperativa, una volta alla settimana. Guarda un esempio

Potrebbe interessarti