Generazioni di biscotti: la storia dell’azienda Corsini

Alle pendici del Monte Amiata, una tradizione dolciaria ultracentenaria

Uova, zucchero, farina e tre generazioni di mani in pasta: dal 1921 l’azienda Corsini sforna delizie dolci che, da Castel del Piano (Gr), nel cuore del Monte Amiata, dove ha sede la produzione, hanno preso il largo in tutta Italia e non solo. A pochi passi dal centro della piccola cittadina, l’azienda conta uno stabilimento di 20mila mq, con 60 dipendenti – che raddoppiano in alta stagione – e una produzione di oltre cento proposte, molte delle quali presenti nei Coop.fi.

Oltre alle tradizionali linee da colazione e merenda d’eccellenza, negli anni l’azienda ha poi avviato diverse produzioni tipiche, come il Pandesanti o la schiaccia Pasquale, e stagionali, dal panforte, al panettone, al pandoro, alla colomba. Un mondo di dolcezza che, dal biscotto alla torta farcita, porta a tavola ricette antiche e una tradizione familiare unica.

Di nonno in nipote

La storia inizia con Corrado Corsini che, nel 1921, è già un rinomato fornaio dell’Amiata: è lì, nel forno di famiglia, che il piccolo Ubaldo, uno dei figli, si appassiona all’arte bianca e inizia ad apprendere i segreti del babbo fornaio. Con il tempo, oltre al pane, dal forno iniziano a uscire deliziosi biscotti e dolci della tradizione toscana, finché lo stesso Ubaldo, tra gli anni ‘80 e ‘90, trasforma il piccolo forno in azienda di rinomata pasticceria.

Ancora oggi presidente della Corsini Biscotti srl, Ubaldo ha trasmesso il suo sapere e la sua passione ai figli, Corrado, Andrea, Roberto e Gianluca, che attualmente gestiscono la direzione commerciale, acquisti e controllo qualità e produzione. E, non c’è tre senza quattro, in azienda oggi lavorano anche alcuni nipoti di Ubaldo, i nuovi giovani della quarta generazione, già pronti a proseguire la tradizione di famiglia.

Tradizione e artigianato

Dolci buoni e genuini, che raccontano la storia di una famiglia e di un territorio, come spiega Andrea Corsini: «Ancora oggi utilizziamo le ricette di nostra nonna Solidea: ci piace pensare che, pur in un mondo globalizzato, dove tutto scorre via veloce, qualcosa del nostro passato è rimasto. Non siamo più un piccolo forno di paese, ma cerchiamo di conservare lo spirito e la qualità con cui i nostri nonni hanno cominciato, più di cento anni fa. Per questo, nella nostra produzione, oltre alla qualità degli ingredienti, rimane centrale l’elemento del lavoro artigianale e manuale, soprattutto in alcune fasi come il controllo qualità, delle cotture e del prodotto finito».

Fra i prodotti da colazione, presenti nei principali Coop.fi, si spazia dai biscottoni ai biscotti con yogurt e cioccolato, alle alternative leggere come i biscotti integrali e quelli senza zucchero. Per gli amanti del buongiorno soffice ma leggero, in assortimento i cornetti senza zucchero accanto al gusto più ricco delle trottoline, di pasta sfogliata al burro con uvetta.

Gusto in fette

Fra i prodotti più noti e apprezzati, presenti in tutti i Coop.fi, le fette biscottate senza zucchero e, ancor più, le fette Briotost: dorate e fragranti fette biscottate di pasta lievitata al miele, tostate poi in forno, ideali per una colazione ricca, ma perfette anche per fare merenda senza appesantirsi troppo.

«È il nostro prodotto di punta, una novità che abbiamo voluto lanciare e che è molto apprezzata perché unisce la leggerezza di una fetta biscottata al piacere di un gusto morbido e dolce, per questo perfetta per tutta la famiglia e per i palati di tutte le età». Pronte da fare a fette e servire, tra le specialità Corsini, presenti nei maggiori Coop.fi, anche le torte, semplici e gustose, come la ciambella, la torta mantovana e la crostata di albicocche e di more, o più ricche, come la torta di mele e quella di ricotta: «Questi dolci sono un ricordo di famiglia: ce n’era sempre uno pronto nella madia, la chicca da servire quando arrivava un ospite o c’era da fare una merenda speciale. Anche per queste torte abbiamo mantenuto le ricette originarie: la bontà non ha bisogno di troppe aggiunte e, spesso, ha il sapore della semplicità».

Iscriviti alla Newsletter

Le notizie della tua Cooperativa, una volta alla settimana. Guarda un esempio

Potrebbe interessarti