Il regista Francesco Rossi e Mattia Ciappi del Progetto Terra Verde per il bosco di Montopoli in Val d’Arno

Uno scatto simbolico rispettivamente al Coop.fi di Poggibonsi via Salceto e di via Trento a sostegno della campagna "Abbraccia un albero, dai vita a un bosco", per realizzare il primo bosco biosostenibile d'Italia che nascerà su su un'ex area industriale bonificata

A sostenere la campagna “Abbraccia un albero, dai vita a un bosco” al Coop.fi di Poggibonsi via Salceto anche il regista poggibonsese Francesco Rossi, che con il corto “La stanza più fredda” ha partecipato al Festival di Cannes e vinto il Premio Globo d’Oro, premio stampa estera in Italia.

Con Rossi erano presenti Simona Lanfredini, presidente della sezione soci, Paolo Viti membro del Consiglio di Sorveglianza, Matteo Occhini direttore del Coop.fi di Poggibonsi Salceto (vedi foto sottostante).

A dare il suo sostegno per il progetto anche Mattia Ciappi, del Progetto Terra Verde ( nella foto sopra), al Coop.fi di Poggibonsi di via Trento per uno scatto simbolico davanti alla grafica della campagna. Presenti Simona Lanfredini, Mauro Maiani vicepresidente della Sezione Soci, Davide Nardozza direttore del Coop.fi di Poggibonsi via Trento.
Con loro anche Mauro Bossini, Consigliere della Sezione Soci (nella foto sotto).

Ad entrambi il sentito ringraziamento da parte della sezione soci Coop e l’invito a tutti i soci e clienti a sostenere il progetto. C’è tempo fino al 21 novembre per contribuire alla raccolta fondi. L’obiettivo è piantare 3mila alberi nell’area individuata a Montopoli in Val d’Arno, che si stima in 10 anni saranno in grado di assorbire 170 tonnellate CO2 e una mole importante di inquinanti (polveri fini, ossido di azoto, ecc.).

Tutti i dettagli su come contribuire su www.coopfirenze.it/abbracciaunalbero

Iscriviti alla Newsletter

Le notizie della tua Cooperativa, una volta alla settimana. Guarda un esempio

Potrebbe interessarti