Il sindaco di Volterra Giacomo Santi e l’assessore all’ambiente Davide Bettini per il bosco di Montopoli in Val d’Arno

Lo hanno fatto oggi con una donazione alle casse del Coop.fi de Le Colombaie per la campagna di Unicoop Firenze "Abbraccia un albero, dai vita a un bosco" per realizzare il primo bosco biosostenibile, che nascerà dalla bonifica di un'area industriale. Con loro il presidente della sezione soci Giovanni Furiesi

In molti, soci, clienti e cittadini, e anche rappresentanti delle istituzioni e delle amministrazioni comunali, stanno rispondendo in questi giorni all’appello lanciato lo scorso 23 settembre da Unicoop Firenze per la campagna “Abbraccia un albero, dai vita un bosco”.
Obiettivo: realizzare a Montopoli in Val d’Arno il primo bosco biosostenibile d’Italia, che nascerà dalla bonifica di un’area industriale. Un progetto della Cooperativa in collaborazione con PNAT, Legambiente e Re Soil Foundation.

Tra questi anche il sindaco Giacomo Santi e l’assessore all’ambiente Davide Bettini del Comune di Volterra, che oggi hanno fatto una donazione alle casse del Coop.fi de Le Colombaie a sostegno della campagna. Con loro il presidente della sezione soci Coop di Volterra Giovanni Furiesi.

Al sindaco e all’assessore il ringraziamento da parte della Cooperativa e di Unicoop Firenze.

Tutti possono partecipare e contribuire per realizzare il bosco di Montopoli e consentire così il recupero di una zona naturale degradata grazie alla riforestazione, uno degli strumenti più efficaci per contrastare il crescente rilascio di CO2 nell’aria e innescare una serie di benefici, dal ripristino della biodiversità alla rimozione di inquinanti volatili.

Un esperimento sul campo, insomma, di quanto si possa fare per cercare di salvare il nostro pianeta piantando alberi. I benefici per la qualità dell’aria, che aumenteranno esponenzialmente al passare degli anni: si stima che a 10 anni il bosco potrà assorbire 170 tonnellate CO2 e una mole importante di inquinanti (polveri fini, ossido di azoto, ecc).

L’idea è quella di far nascere una nuova area boschiva, che sia a tutti gli effetti visitabile inserendo un percorso che impatti al minimo la superficie del suolo ma che permetta alle persone di vivere un’esperienza a contatto con la natura, con l’obiettivo di sensibilizzare e innescare comportamenti virtuosi verso l’ambiente e il territorio.

Come contribuire

Puoi contribuire a questo importante progetto nelle seguenti modalità:
– online su eppela
– alle casse dei punti vendita Coop.fi donando almeno 1 euro o 100 punti della Carta Socio
– tramite bonifico bancario sul conto corrente dedicato IT57D0503402801000000309251

Unicoop Firenze raddoppierà ogni donazione.
Inoltre, si può sostenere l’iniziativa acquistando nei punti vendita Coop.fi i prodotti ViviVerde: parte del ricavato della vendita sarà destinato al progetto.

Iscriviti alla Newsletter

Le notizie della tua Cooperativa, una volta alla settimana. Guarda un esempio

Potrebbe interessarti