Scandicci: oggi la consegna dei buoni spesa Unicoop Firenze

Saranno utilizzati dalle associaizoni di volontariato per le persone in difficoltà. Le associazioni: "Ringraziamo Unicoop Firenze e i suoi soci per il prezioso contributo. La crisi colpisce ancora tantissime persone e l'aiuto alimentare è fondamentale". Il contributo nell'ambito della campagna di solidarietà Nessuno Indietro.

Sono destinati a chi in questo periodo di emergenza sanitaria vive in condizioni di difficoltà economica, a chi ha perso il lavoro o si trova a gestire una situazione complicata. Singoli e famiglie che con il Covid hanno perso le poche entrate che permettevano di fare la spesa. Per loro, le associazioni di volontariato che operano sul territorio di Scandicci impiegheranno i buoni spesa ricevuti oggi da Unicoop Firenze che diventeranno pasti e pacchi alimentari per dare a tutti la possibilità di rifornire la dispensa.

La consegna, alla presenza dell’assessore al welfare del Comune di Scandicci, Andrea Franceschi e del presidente della sezione soci Coop, Adriano Sensi, si è tenuta oggi nel Castello dell’Acciaiolo, sede temporanea del Comune.

I buoni sono stati consegnati a Associazione CUI- Ragazzi del Sole e Parrocchie di Santa Maria a Scandicci, San Luca al Vingone, Salesiani Torregalli e Gesù Buon Pastore di Casellina.

“Ringraziamo di cuore Unicoop Firenze che da sempre ed in particolare fin dall’inizio dell’emergenza Covid ci ha sostenuto, con aiuti economici e con la presenza e la vicinanza della sezione soci. Il periodo che stiamo vivendo ha acuito le fragilità già esistenti e gettato nel bisogno persone che prima della crisi avevano i propri mezzi di sostentamento. Il contributo della Cooperativa è stato basilare per tutti”, fanno sapere dalle associazioni che hanno ricevuto i buoni.

“Una comunità è solidale quando ha in sé una rete di sostegno diffusa a più livelli pronta a intervenire non appena ce ne sia bisogno, una società civile che oltre a fare affidamento sulle istituzioni mette in atto una serie di risposte autonome che partono dalle associazioni, dalle parrocchie e dai circoli, dalle cooperative e dalle imprese, dal mondo del lavoro e del commercio. È quello che accade in questo caso, con Unicoop Firenze e le sezioni soci che intervengono a favore dell’impegno delle associazioni di volontariato e delle parrocchie, non sostituendosi ma affiancando e addirittura rinnovando il senso degli aiuti alimentari organizzati istituzionalmente dall’Amministrazione Comunale per dare risposta all’emergenza sociale dovuta al Covid. A Scandicci la solidarietà è una cultura diffusa, questo ci rende fieri della nostra città”, afferma l’assessore al sociale del Comune di Scandicci, Andrea Franceschi.

“Continua l’impegno della cooperativa nato con Nessuno Indietro e sostenuto da soci e clienti della cooperativa. Daranno un aiuto a quanti soffrono la povertà alimentare e sono espressione della grande solidarietà che si è attivata negli scorsi mesi e che ancora non si ferma”, spiega Adriano Sensi, presidente sezione soci Coop Scandicci.

Iscriviti alla Newsletter

Le notizie della tua Cooperativa, una volta alla settimana. Guarda un esempio

Potrebbe interessarti