Firenze: riprendono le Camminate del Ben-essere

Sette itinerari dal 22 maggio al 23 giugno per riscoprire le bellezze del proprio quartiere e del territorio che lo circonda. La partecipazione è gratuita, con prenotazione obbligatoria. Non mancate!

Dopo la sospensione per le restrizioni dovute alle misure per contenere il contagio da Covid 19 ripartono dal 22 maggio le camminate del ben-essere, organizzate questa volta insieme dalle due sezioni soci Coop di Firenze nord ovest e Firenze sud ovest, con la collaborazione di Uisp Sport per Tutti Comitato di Firenze e Cooperativa Archeologia.

Sette appuntamenti fino al 23 giugno per ritrovarsi insieme e riscoprire le bellezze storiche, artistiche e paesaggistiche del proprio quartiere e del territorio che lo circonda.

Ai partecipanti saranno consegnate delle audioguide che saranno di ausilio ai partecipanti per godersi in modo agevole il racconto della passeggiata ( gli auricolari sono monouso).

Le camminate si svolgeranno in piccoli gruppi ( massimo 30 persone) e nel pieno rispetto delle misure di sicurezza e di distanziamento previste in materia di contenimento e gestione dell’emergenza sanitaria da Covid – 19.

Programma maggio – giugno 2021

SABATO 22 MAGGIO 2021 – LE CASCINE PER TUTTI

L’itinerario – Polmone verde della città a due passi dal centro, è il più ampio parco pubblico di Firenze, con una superficie di oltre 130 ettari, che corre parallela al fiume Arno. Caratterizzato da una ricca vegetazione, da vasti prati, viali e vialetti, nasce alla metà del ‘500 come tenuta di caccia e azienda agricola della famiglia Medici. La storia di Firenze si riflette nei numerosi monumenti e luoghi di interesse che si incontrano percorrendo i viali delle Cascine, in una passeggiata tutta da raccontare.

Ritrovo e partenza: Coop.fi Viale Talenti 94/96, Firenze
– ore 9.00 (1° gruppo)
– 9.30 (2° gruppo)

Percorso facile, interamente pianeggiante (lunghezza circa 8 km)

Le tappe del percorso: A (Coop.Fi viale Talenti) – B (Monumento del Principe Indiano) – C (Anfiteatro delle Cornacchie) – D (Palazzina Reale) – E (Ghiacciaia delle Cascine-Ippodromo del Visarno) – F (Coop.Fi viale Talenti)

SABATO 29 MAGGIO 2021 – IL PARCO DELLE CASCINE LUNGO IL FOSSO MACINANTE

L’itinerario – Alla scoperta del parco delle Cascine e della storia del Fosso Macinante, che corre sul suo lato nord. Detto in passato anche “Fosso Bandito” o “Gora di Ognissanti”, è un canale artificiale che attraversa la zona occidentale della città, correndo parallelo all’ Arno. La sua origine è molto antica e se ne hanno testimonianze già dal 1321: in un primo tempo il canale faceva parte della rete dei “bisarni”, fossi artificiali destinati a raccogliere le acque dell’Arno in caso di piena e punti di raccolta dei vari corsi d’acqua della piana.

Successivamente le sue acque furono usate per azionare una serie di mulini: da quest’uso deriva il nome di Macinante. Una testimonianza di questa attività del passato legata al Fosso è il toponimo “Le Mulina”, attribuito all’Ippodromo che si trova all’interno del parco.

Il Fosso, superate le Cascine, corre parallelo all’Arno attraverso i quartieri di Peretola, Quaracchi e Brozzi; entra poi nella frazione di San Donnino, a Campi, e qui confluisce nel fiume Bisenzio in località “Il Valico” ove è presente il mulino di San Moro, unico sopravvissuto tra quelli legati al suo antico uso.

Ritrovo e partenza: davanti al nuovo Teatro del Maggio, Piazzale Vittorio Gui 1 – Firenze
– ore 14.30 (1°gruppo)
– 15.00 (2°gruppo)

Percorso facile, interamente pianeggiante (lunghezza circa 7 km)

Le tappe del percorso: A (Nuovo Teatro del Maggio) – B (Fosso Macinante e antiche mura) – C (Ippodromo del Visarno e Scuderie) – D (Ex Ippodromo Le Mulina) – E (Monumento al Principe Indiano) – F (Piazzale del Re) – G (Piazzale Vittorio Veneto)

SABATO 5 GIUGNO – ARTIGIANI D’OLTRARNO

L’itinerario – Passeggiata alla scoperta dell’altra Firenze, quella popolare, della tradizione, che sprigiona creatività e colore, qualità e unicità: la Firenze d’Oltrarno, la città del popolo e degli antichi mestieri. In pieno centro storico infatti, intorno a Palazzo Pitti, vive un cuore pulsante d’artigianato artistico, che rende il quartiere d’Oltrarno uno degli angoli più suggestivi, passionali e poliedrici di Firenze.

Lungo il percorso ci si imbatte in un dedalo di botteghe e laboratori sparse per i vicoli, un museo all’aria aperta in cui artigiani e maestri d’arte lavorano con la manualità raffinata che segue antiche tecniche di lavorazione tramandate da secoli.

Laboratori di oreficeria dove ammirare creazioni originali e dove vengono lavorate anche le pietre preziose con abilità e maestria, dove si disegnano e creano gioielli di rara bellezza o dove è possibile scoprire le botteghe famose per il cesello dell’argento, fatto rigorosamente a mano. E ancora, laboratori di rilegatura fiorentina, scarpe su misura, restauro di quadri, fusione a cera persa, intaglio del legno, laccatura e pittura dei mobili, arte della ceramica, che vantano clienti da tutto il mondo.

Ritrovo e partenza: Piazzale Vittorio Veneto (al monumento equestre)
– ore 9.00 (1° gruppo)
– 9.30 (2° gruppo)

Percorso facile e pianeggiante (lunghezza circa 5,5 km)

Le tappe del percorso: A (Piazzale V. Veneto – Monumento equestre) – B (Studio Galleria Romanelli) – C (Duccio Banchi) – D (Antica Tappezzeria Borsellini) – E (Mosaici Pitti) – F (Giulio Giannini e Figlio) – G (Fratelli Peruzzi) – H (Ippogrifo Stampe d’Arte) – I (Manetti e Masini SaS) – J (Piazzale V. Veneto – Monumento equestre)

VENERDì 11 GIUGNO 2021 – PASSEGGIATA “ROMANTICA” SUI PONTI DI FIRENZE

L’itinerario – Suggestiva passeggiata in riva d’Arno, nella luce della sera, per scoprire le testimonianze che ancora rimangono di antichi usi legati al fiume, e ormai perduti, quando l’Arno era una importante via commerciale per la città, e alcuni dei meravigliosi ponti che lo attraversano.

L’Arno è stato essenziale per la nascita e lo sviluppo della città di Firenze; la vita contemporanea ci ha allontanato da quel fiume che fino a poco tempo fa era una risorsa indispensabile del quotidiano: durante la passeggiata proveremo a far rivivere, attraverso il racconto, alcuni aspetti della vita sul fiume, quando il percorso da Pratovecchio a Firenze brulicava di umanità, faccende, avvenimenti, storie.

Ritrovo e partenza: Piazzale Vittorio Veneto (al monumento equestre)
– ore 18.00 (1° gruppo)
– ore 18.30 (2° gruppo)

Percorso facile interamente pianeggiante (lunghezza circa 6 km)

Le tappe del percorso: A (Piazzale V. Veneto – Monumento equestre) – B (Ponte Vespucci) – C (Ponte Santa Trinita) – D (Ponte alle Grazie) – E (Ponte Vecchio) – F (Ponte alla Carraia) – G (Ponte alla Vittoria) – H (Piazzale V. Veneto – Monumento equestre)

SABATO 12 GIUGNO 2021 – LE COLLINE DI SOFFIANO

L’itinerario – Una bella passeggiata alle porte della città, in luoghi ricchi di storia. Il toponimo “Soffiano” infatti deriva probabilmente dal latino e rimanda alla centuriazione romana, come praedium suflanum, cioè “podere di Suflus”. La zona fin dall’XI secolo è stata un importante punto strategico a difesa della sottostante Greve, grazie alla presenza sulle colline di alcuni castelli fortificati. Superate le originarie esigenze difensive, le vecchie strutture fortificate vennero trasformate in ville signorili collinari, come ad esempio Villa Carducci Pandolfini e Villa Martelli.

Verso la fine del Quattrocento si può ormai dire che il paesaggio aveva assunto quelle caratteristiche che lo contraddistingueranno fino all’Ottocento, con il sorgere, sia nella zona collinare che in pianura, di numerose fattorie facenti capo a lussuose ville, che verranno ridisegnate nel Sette e Ottocento. L’intervento più importante però nel panorama edilizio della zona si ha con la costruzione, iniziata nel 1894, del nuovo Cimitero della Misericordia, opera neogotica dell’Architetto Maiorfi.

Ritrovo e partenza: “PalaFilarete” impianto sportivo via del Filarete
– ore 9.00 (1° gruppo)
– 9.30 (2° gruppo)

Percorso abbastanza facile con dislivello di circa 150 m (lunghezza circa 7 km)

Le tappe del percorso: A (PalaFilarete) – B (Piazza Bellosguardo) – C (Villa Medicea) – D (Chiesa di Santa Maria a Marignolle) – E (Chiesa di Santa Maria a Soffiano) – F (Cimitero di Soffiano) – G (Villa Carducci Pandolfini) – H (PalaFilarete)

VENERDÌ 18 GIUGNO 2021 – I LUOGHI DELLA SPIRITUALITÀ PARTE I

L’itinerario – Firenze è da sempre una città multiculturale: questa caratteristica si riflette nella presenza di numerosi luoghi che sono espressione delle diverse confessioni religiose e comunità spirituali presenti in città. Confrontarsi con i luoghi di culto di varie confessioni religiose significa affacciarsi su realtà e sensibilità spirituali molto diverse dalla nostra: durante la passeggiata ne scopriremo alcune delle molte presenti a Firenze, come la Chiesa Ortodossa Russa, la Chiesa Evangelica Valdese, la Sinagoga, il Centro di Preghiera Musulmano e il Duomo.

Ritrovo e partenza: Coop.fi Piazza Leopoldo
– ore 18.00 (1° gruppo)
– ore 18.30 (2° gruppo)

Percorso facile, interamente pianeggiante (lunghezza circa 7 km)

Le tappe del percorso: A (Punto vendita Coop.Fi Piazza Leopoldo) – B (Chiesa Ortodossa Russa) – C (Chiesa Evangelica Valdese) – D (Sinagoga e Museo Ebraico) – E (Centro di preghiera Islamico) – F (Cattedrale Santa Maria del Fiore) – G (Punto vendita Coop.Fi Piazza Leopoldo)

MERCOLEDì 23 GIUGNO 2021 – I LUOGHI DELLA SPIRITUALITÀ PARTE II

L’itinerario – Proseguiamo nel nostro percorso alla scoperta dei numerosi luoghi che sono espressione delle diverse confessioni religiose e comunità spirituali presenti in città, che ne contraddistinguono il carattere multiculturale. Partiremo dall’antico Foro della Florentia romana, oggi Piazza della Repubblica, dove sorgeva il Tempio dedicato alla Triade Capitolina. Nel Cinquecento il tessuto abitativo circostante venne occupato dal Ghetto ebraico, dove il Granduca Cosimo I aveva obbligato a risiedere gli ebrei della città, così popoloso da comprendere due sinagoghe.

Una sinagoga ancor più antica sorgeva in Oltrarno, in via de’ Ramaglianti; proprio in questa zona pare che si stabilì il primo nucleo della comunità ebraica fiorentina. Scopriremo inoltre la Chiesa Ortodossa di San Jacopo Soprarno, la Chiesa Anglicana di St. Mark, basiliche e chiese meravigliose come Santo Spirito e il Carmine, conventi e oratori.

Ritrovo e partenza: piazza Repubblica (davanti alla Colonna dell’Abbondanza)
– ore 18.00 (1° gruppo)
– ore 18.30 (2° gruppo)

Percorso facile, interamente pianeggiante (lunghezza circa 5 km)

Le tappe del percorso: A (Piazza Repubblica) – B (Chiesa di Santa Felicita) – C (Chiesa Ortodossa San Jacopo Soprarno) – D (Chiesa Anglicana St. Mark) – E (Santo Spirito) – F (Chiesa di San Felice – Crocifisso di Giotto) – G (Oratorio dei Bini) – H (Convento della Calza) – I (Chiesa del Carmine) – J (Chiesa del Cestello)

Info

Partecipazione gratuita. Necessaria prenotazione:
3384965436 (Firenze sud ovest) o 3394210997 (Firenze nord ovest).

Vi aspettiamo!!

Iscriviti alla Newsletter

Le notizie della tua Cooperativa, una volta alla settimana. Guarda un esempio

Potrebbe interessarti