L’Associazione Senza Barriere onlus di Castelfiorentino per la ricerca scientifica

Lo ha fatto oggi con una donazione al Coop.fi di Castelfiorentino a sostegno della campagna "Sosteniamo la ricerca oggi per tornare vicini domani"

Anche l’Associazione Senza Barriere Onlus, associazione di famiglie nata per contribuire a soddisfare le molteplici esigenze dei disabili e dei loro familiari, ha voluto dare il proprio sostegno alla ricerca del MAD Lab di Fondazione Toscana Life Sciences con un contributo alle casse del Coop.fi di Castelfiorentino a sostegno della campagna “Sosteniamo la ricerca oggi per tornare vicini domani” promossa da Unicoop Firenze insieme a a Coop Alleanza 3.0, Unicoop Tirreno, Coop Centro Italia, Coop Unione Amiatina e Coop Reno.

“Un ringraziamento speciale per il contributo a tutta l’Associazione da parte della sezione soci di Castelfiorentino e a tutti i soci e clienti che in questi giorni hanno contribuito con una donazione alle casse o che contribuiranno nei prossimi giorni. Un gesto che testimonia ancora una volta la solidarietà tra la nostra sezione soci e l’associazione Senza Barriere, una realtà sociale importante impegnata nel territorio sul tema della disabilità, a sostegno delle persone più fragili”, commenta Carlo Vezzosi presidente della sezione soci Coop (nella foto).

Tra le ultime iniziative che, infatti, hanno visto coinvolta la Cooperativa e la Fondazione Il Cuore si scioglie il progetto Nessuno indietro che ha permesso il finanziamento di ben 121 progetti in Toscana a sostegno dei toscani più fragili. Oltre 1,35 milioni di euro, di cui 1.029.000 euro per le associazioni di volontariato che aiutano quanti affrontano povertà, disabilità, disagio giovanile e violenza di genere: tra queste, a Castelfiorentino, anche l’associazione Senza Barriere onlus.

Il progetto di Senza barriere finanziato da Unicoop Firenze con Nessuno indietro mira alla ripresa delle attività dei ragazzi seguiti. In particolare, le risorse verranno utilizzate per l’acquisto di materiali come cuscini e teli, pennarelli e matite, cancelleria, album, quaderni, collage, libri illustrati, giochi in gomma morbida, dvd musicali, ma anche per l’affitto di un pulmino attrezzato e la presenza di accompagnatori. Così da permettere ai ragazzi con disabilità di riappropriarsi di spazi già noti del paese, e riavvicinarsi alla natura dopo il lungo periodo passato in casa.

Come contribuire alla campagna “Sosteniamo la ricerca oggi per tornare vicini domani”

La raccolta fondi prosegue fino al prossimo 6 gennaio. Si può contribuire a favore della ricerca scientifica donando punti della Carta socio o denaro alle casse, sulla piattaforma on line di Eppela e con bonifico bancario sul conto corrente dedicato IT57I0306909606100000175655. 

Le cooperative che aderiscono alla campagna raddoppieranno quanto raccolto e i risultati via via raggiunti saranno monitorati e comunicati. 

Iscriviti alla Newsletter

Le notizie della tua Cooperativa, una volta alla settimana. Guarda un esempio

Potrebbe interessarti