Unicoop Firenze: bilancio positivo nel 2021, vendite a quota 2,4 miliardi di euro

La cooperativa ha investito per tutelare il potere di acquisto dei soci e per la ripresa delle attività sociali dopo l’emergenza Covid

Si chiude positivamente il bilancio 2021 di Unicoop Firenze. La cooperativa, infatti, nello scorso anno ha svolto la propria attività commerciale in 108 punti vendita (tre in più rispetto al 2020) con ricavi per vendite lorde al dettaglio pari a 2,4 miliardi di euro, +1,3% rispetto al 2020. L’utile netto ammonta a oltre 25 milioni di euro, al netto di imposte per circa 17 milioni di euro.

Nel 2021 continua il forte consolidamento a livello patrimoniale (le immobilizzazioni superano i 1.507 milioni di euro), finanziario (1.590 milioni di euro in titoli di stato) ed economico (ricavi a 2.517 milioni di euro, +1,6% rispetto all’anno precedente). Grazie al risultato positivo del 2021, il patrimonio netto della Cooperativa cresce arrivando a 1.730 milioni di euro.

Il patrimonio della cooperativa è superiore e quindi garantisce il rapporto legato al prestito dei soci (1.483 milioni di euro), una somma abbondantemente coperta da titoli di stato prontamente esigibili.

In Unicoop Firenze al 31.12.2021 lavorano 7.938 persone, di cui l’87% a tempo indeterminato e il 65% sono donne. Nel 2021 la Cooperativa ha continuato a garantire la salute dei lavoratori rispetto al Covid tramite misure di prevenzione e dispositivi di sicurezza. Unicoop Firenze ha inoltre realizzato un Centro vaccinale dedicato, in collaborazione con la Regione Toscana.

A fine 2021 sono invece 1.089.640 i soci della Cooperativa, +0,9 rispetto all’anno precedente.

“Il 2021 è stato segnato dalle conseguenze economiche e sociali della pandemia, che nell’anno passato ci ha costretto a periodi di limitazione delle attività e anche adesso getta un’ombra di incertezza su quello che potrà accadere nei prossimi mesi. I vaccini ci hanno aiutato a ripartire, ma all’emergenza sanitaria si sono aggiunti, già a partire dalla fine del 2021, le difficoltà legate ai rincari delle materie prime e all’incremento dei costi di energia e carburante e, con l’inizio del 2022, la guerra in Ucraina. L’impegno della Cooperativa è quello di garantire risultati positivi nel tempo, che possano contribuire a lasciare un patrimonio cooperativo aumentato alle generazioni future. Dobbiamo impegnarci tutti per continuare quanto fatto dalle generazioni passate, che hanno fatto diventare Unicoop Firenze un esempio virtuoso di gestione cooperativa a livello nazionale”, fanno sapere da Unicoop Firenze.

Nuove aperture

Infine, il 2021 è stato un anno di ampliamento della rete di vendita, con le aperture di nuovi Coop.fi a Montramito, nel Comune di Massarosa, a Firenze in via Reginaldo Giuliani e ad Arezzo in via Garbasso. I tre negozi sono di dimensioni diverse, per ribadire il forte legame e radicamento sul territorio della Cooperativa e rispondere alle diverse esigenze del socio-cliente, ma sono accomunati dall’attenzione per qualità, convenienza, comodità nella spesa e per la forte presenza di fornitori locali, che connotano l’offerta di Unicoop Firenze.

Sempre nel 2021 Terre di Mezzo Srl, controllata al 100% da Unicoop Firenze, ha acquisito da Coop Centro Italia la proprietà di 29 punti vendita nelle province di Arezzo e Siena .

Convenienza

Fra le iniziative commerciali per tutelare il potere di acquisto delle famiglie toscane, si segnalano quelle relative all’erogazione di buoni per la spesa e all’attività “Una Mano Concreta” che per mesi ha tenuto fermi i prezzi di alcune centinaia di prodotti a marchio, indispensabili nella spesa quotidiana.

Nel 2021 sono stati erogati sconti per un valore complessivo pari a 293 milioni di euro, di cui 101 riservati esclusivamente ai soci, che rappresentano il 90% delle vendite. Il valore complessivo degli sconti è aumentato rispetto al 2020 (+ 42 milioni), quando le attività promozionali erano state in parte forzatamente ristrette a causa della pandemia.

La Cooperativa inoltre da sempre mira a ricercare il primato della convenienza e questo sforzo anche nel 2021 ha fatto sì che nei territori dove opera Unicoop Firenze i prezzi fossero generalmente più bassi rispetto alla media italiana. Si rileva infatti come l’indice dei prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona (rilevazione ISTAT, variazione 2021 su 2020) sia incrementato dello 0,4% a livello nazionale, dello 0,3% sul Comune di Firenze e diminuito dell’1,1% nella rilevazione sui prezzi applicati dalla Cooperativa.

Il territorio

Oltre 5.500 prodotti locali si trovano sugli scaffali dei supermercati Coop.fi. Il 25% dei prodotti acquistati dalla Cooperativa proviene da oltre 700 fornitori toscani, che rappresentano il 34% del totale dei fornitori. Il valore che Unicoop Firenze genera sul tessuto economico toscano, compresa la filiera, ammonta a 983 milioni di euro.

Identità digitale per tutti

Consapevoli delle difficoltà che molte persone stanno affrontando nella gestione della propria identità digitale, Unicoop Firenze ha introdotto il servizio di attivazione dello SPID in 20 punti vendita. Il risultato? 41.200 identità digitali rilasciate da luglio a aprile 2022.

Abbraccia un Albero

A Montopoli in Val d’Arno, in un’ex area industriale di 6 ettari, la Cooperativa ha realizzato il primo bosco biosostenibile e partecipato d’Italia, in collaborazione con PNAT, Legambiente e Re Soil Foundation. Sono stati piantati oltre 3 mila nuovi alberi, in grado di assorbire tra dieci anni, 170 tonnellate di CO2, grazie a una raccolta fondi che in due mesi ha coinvolto cinquemila soci per 225mila euro donati.

#coopforafrica

A fine 2021 in Toscana, grazie al contributo di 60 mila persone, sono stati raccolti alle casse oltre 200mila euro. Obiettivo: sostenere la campagna vaccinale anti Covid-19 in Africa. Unicoop Firenze ha contribuito per altri 500 mila euro. A livello nazionale sono stati donati complessivamente a UNHCR, Sant’Egidio e Medici Senza Frontiere 1.651.977 euro, per la vaccinazione di oltre 300 mila persone.

Solidarietà

Nel 2021 la solidarietà dei soci e clienti Unicoop Firenze ha continuato a dare i suoi frutti. Nei due appuntamenti della raccolta alimentare sono state donate 318 tonnellate di prodotti, per la raccolta scolastica 134 mila confezioni di materiale per alunni e studenti. La campagna Pensati con il Cuore ha sostenuto 15 progetti per 207 mila euro donati.

Con l’iniziativa contro la violenza sulle donne di novembre 2021 sono stati raccolti dalle Coop toscane 80mila euro, per sostenere le attività di 22 centri antiviolenza. 

Iscriviti alla Newsletter

Le notizie della tua Cooperativa, una volta alla settimana. Guarda un esempio

Potrebbe interessarti