Assemblee consultive: ci vado perché

La parola ai soci: «È l’occasione per farsi sentire»

La Coop sei tu non è solo uno slogan

Spesso si dimentica la differenza fra un’impresa cooperativa di soci consumatori e le altre catene di distribuzione. Cosa significa in pratica? Che i soci contano e possono dire la loro, nel caso di Unicoop Firenze partecipando alle assemblee consultive dove viene presentata la proposta di bilancio della cooperativa.

Loretta Bartolini, cuoca di Firenze, 57 anni

Ho partecipato alla mia prima assemblea consultiva due anni fa quando sono diventata consigliera di sezione. Mi interessava sapere come veniva approvato il bilancio e l’ho trovata molto interessante: chiunque può partecipare e dare il suo contributo.

In quell’occasione mi sono resa conto di quanto sia importante avere la possibilità di fare delle domande e ricevere delle risposte: questo è il bello della cooperativa. Ti senti partecipe, ci sei dentro.

Alessandro Cianchi pensionato di Montelupo, 74 anni

Vado alle assemblee, perché è importante far sentire il punto di vista dei soci e “non per portare a casa il formaggio”. Nell’ultima assemblea, a Montelupo, ho voluto ringraziare la cooperativa per i soldi donati a favore del Meyer: è una causa importante che va sostenuta.

Un consiglio? Bisognerebbe che tutti sapessero qual è il contributo che Unicoop Firenze dà ai suoi soci con tutti gli sconti, sono tanti soldi che restano nelle tasche delle persone.

Mattia Perrone, consulente aziendale di Scandicci, 28 anni

L’assemblea è l’occasione di esprimere il proprio parere come socio e non come semplice consumatore. La parola cooperativa di per sé dice già tanto. Per quanto mi riguarda, condivido i valori di Unicoop Firenze e penso che sia un peccato non avere una visione e non fare quanto necessario per realizzarla: trovare il tempo di partecipare e dire la propria opinione per me è una priorità.

Elena Meucci, educatrice di Cascina, 42 anni

Credo che una persona abbia il diritto e il dovere di prendere parte alla vita del contesto di cui è socio. Nel caso specifico di Unicoop Firenze, i fronti su cui è impegnata sono molti e credo sia importante per i soci essere consapevoli delle politiche attuate e delle motivazioni che sostengono tali scelte, oltre a conoscere iniziative ed eventi a cui poter partecipare.

Il valore della partecipazione

Conoscere, capire ed eventualmente esprimere idee, suggerimenti e opinioni: sono questi i motivi per prendere parte alle assemblee consultive di bilancio; e anche se non ci sono curiosità specifiche, spesso capita che, ascoltando o guardando, qualche quesito salti fuori.

Negli ultimi tempi il numero di chi sceglie di partecipare alle assemblee consultive è aumentato considerevolmente: se fino a pochi anni fa la media era di duemila persone circa, nel 2017 sono diventate quasi 13.000 e nel 2018 oltre 15.500.

 

Il calendario delle assemblee consultive delle sezioni soci su www.coopfirenze.it

 

Per ricevere le notizie ogni settimana
* campi obbligatori

Informativa sulla privacy

Lasciando la tua email autorizzi Unicoop Firenze sc a inviarti la newsletter e dichiari di aver letto l’informativa sulla privacy.