Le braci

Le Braci

Autore Sandor Marai

Casa editrice Adelphi

Pagine 181

La valutazione del Circolo

Che emozione ci ha lasciato il libro?

Circolo di lettura sezione soci Coop Cascina

In collaborazione con Circolo di lettura sezione soci Coop Cascina

I Circoli di lettura sono una comunità di lettori che si ritrovano, una volta al mese, per scambiarsi opinioni e sensazioni su un libro la cui lettura, individuale, è stata decisa di comune accordo.

Trama

E’ la storia di un’amicizia, quella tra Henrik e Konrad, spezzata all’improvviso da un avvenimento inaspettato che li ha allontanati per quarantuno anni.

Da quel momento il protagonista, Henrik, ha vissuto quasi confinato nel suo enorme castello, mentre Konrad ha viaggiato per il mondo. Adesso però quest’ultimo è tornato, i due sono ormai anziani, e con ancora molte questioni irrisolte…

I personaggi

I protagonisti maschili sono figure molto elaborate e complesse il lettore fatica a entrare nel loro rapporto, come un sottile gioco di potere, in cui l’amicizia si fonde con l’odio.

La moglie Krisztina, selvaggia e indomabile, rimane uno dei personaggi più complessi e di difficile comprensione.

La citazione degna di nota

Eravamo noi due soli in mezzo alla foresta, in quella solitudine della notte, dell’alba, dei boschi, delle bestie selvatiche, e dove l’uomo, per un istante, ha sempre l’impressione di essersi smarrito nella sua vita e nel mondo e di dover tornare indietro, un giorno o l’altro, a questa dimora selvaggia e temibile che tuttavia rappresenta la sua unica vera dimora – la foresta, il fondo dell’abisso, il palcoscenico ancestrale della vita

Le nostre riflessioni

Un romanzo sconvolgente e metaforico che fa riflettere sul significato della vita, come passione che piano piano invade il nostro corpo e la nostra anima fino a calmarsi, che però non si spegne mai ma arde lentamente come le braci.

Arrivati alla fine non c’è soluzione, la storia è ancora aperta, lascia al lettore l’interpretazione. Probabilmente questo riflette lo stato d’animo e il disagio dell’autore, che ha vissuto in un’epoca densa di avvenimenti e poi morto suicida.

Una prosa raffinata ed elegante, con a tratti un andamento narrativo da favola come quando racconta dei preparativi per l’arrivo dell’amico, in cui il castello sembra riprendere lentamente vita dal torpore in cui si trovava.

Lo consigliamo a...

A chi ha voglia di leggere un bel libro ricco di spunti di riflessione, con una storia particolare che crea attesa fino all’ultima pagina.

Le parole chiave del libro

Amicizia

Odio

Disagio