Home Blog Letture in Circolo La disciplina di Penelope
La disciplina di Penelope

La disciplina di Penelope

Autore Gianrico Carofiglio

Casa editrice Mondadori, 2021

Pagine 185

La valutazione del Circolo

Che emozione ci ha lasciato il libro?

Circolo di lettura sezione soci Coop Firenze nord est

In collaborazione con Circolo di lettura sezione soci Coop Firenze nord est

I Circoli di lettura sono una comunità di lettori che si ritrovano, una volta al mese, per scambiarsi opinioni e sensazioni su un libro la cui lettura, individuale, è stata decisa di comune accordo.

Trama

Gianrico Carofiglio abbandona per il momento Guido Guerrieri, il suo storico protagonista, per seguire le indagini di un nuovo personaggio: Penelope Spada, un ex pubblico ministero, che si improvvisa investigatrice privata. Un giorno Mario Rossi, un agente immobiliare, le chiede di guardare gli atti relativi all’omicidio di sua moglie Giuliana trovata uccisa con un colpo di pistola alla nuca alla periferia di Rozzano.
Il caso è stato archiviato gettando però ancora molte ombre sul marito, primo ed unico indagato. L’uomo, nonostante l’archiviazione, vuole a tutti costi scoprire chi ha assassinato la moglie e poter dare delle risposte alla figlia minorenne quando quest’ultima crescerà.Penelope inizialmente rifiuta il caso, convinta di non poter scoprire nulla che non abbia già scoperto la polizia.
Però c’è qualcosa in quella storia che la incuriosisce…

I personaggi

La nostra attenzione è stata catturata dalla protagonista Penelope, una donna con un carattere forte, determinato, ma allo stesso tempo fragile e intransigente con se stessa.

La citazione degna di nota

Nel pomeriggio andai con Olivia. […] La legai ad una panchina e lei, senza che le dicessi niente, si mise a terra con un movimento uniforme, fluido. Assunse una posizione simmetrica, come una sfinge. Cominciai il mio allenamento e lei mi sorvegliava, con un principio di ansia nello sguardo, ma composta, come un bravo soldato.
Era disciplinata ma non sottomessa, pensai, proprio con queste parole. Disciplina senza sottomissione: mi piacque molto, mi parve un’intuizione e, forse, un insegnamento. Un modo di essere nel mondo. Una cosa cui non avevo mai pensato prima e una possibile soluzione. Una scelta.

Le nostre riflessioni

Il romanzo si legge velocemente, è scorrevole, scritto bene, ma senza esagerazioni. Interessante è la capacità dello scrittore di raccontarci la vicenda in prima persona, entrando quindi nel pensiero femminile della protagonista.

È proprio Penelope con la sua forza e le sue fragilità a incuriosirci. Vorremmo sapere qualcosa in più di lei e capire il suo passato poco chiaro. Crediamo che questo libro possa essere l’inizio di una nuova serie. Ci aspettiamo un secondo capitolo per svelare alcuni misteri rimasti celati nel primo volume.

Lo consigliamo a...

A tutti, anche a chi vuole cimentarsi per la prima volta con un romanzo giallo.

Le parole chiave del libro

Donna

sorpresa

forza