Libri: le novità editoriali della casa editrice Sellerio

Intervista a Francesca Mazza, responsabile dell'ufficio commerciale della nota casa editrice siciliana, fondata nel 1969 da Elvira e Enzo Sellerio

Francesca Mazza è una che i libri li vive, entrandoci dentro. Per lei i libri rappresentano da sempre una forma di dipendenza e di indipendenza. E questo la accomuna a tutti i lettori e lettrici appassionati. La sua passione per i libri ha potuto trasformarla in lavoro grazie a una guida d’eccezione, la signora Elvira Sellerio, che le ha insegnato tutti i segreti dell’editoria.

Nella casa editrice Sellerio di Palermo Francesca lavora da 26 anni: è responsabile dell’ufficio commerciale e segue la promozione e la distribuzione dei libri presso le librerie, le catene, la grande distribuzione organizzata. Ma fa anche da raccordo con le tipografie e legatorie per la produzione dei libri e coordina le spedizioni.

Con quali parole definirebbe la casa editrice Sellerio?

Indipendente, seria e leggera, proprio come era Elvira Sellerio, ma anche bella e accogliente come può esserlo una vera e propria casa, come questo appartamento nel cuore di Palermo arredato con mobili antichi, dove si respira la storia di questa casa editrice.

I tre “giovani” libri Sellerio che ci consiglia sono molto diversi tra loro e offrono approfondimento, dramma o leggerezza, a vostra scelta:

  • Angelo Carotenuto, Le canaglie.
    Un libro interessante che usa come pretesto la storia della squadra di calcio della Lazio negli anni ’70 per raccontare, far ricordare e scoprire, l’Italia e la Roma di quegli anni. Le storie delle “canaglie laziali” come Giorgio Chinaglia, Luciano Re Cecconi, l’allenatore Maestrelli, la vittoria dello scudetto, dentro un contesto storico che ci fa rivivere la morte di Pasolini, le nascenti Brigate Rosse, gli scontri tra Estrema Destra e Estrema Sinistra, i referendum sull’aborto e sul divorzio, ma anche Rischiatutto o le Canzonissime che riempivano le serate televisive dell’epoca.
  • Antonio Manzini, Gli ultimi giorni di quiete.
    Messo da parte il personaggio di Rocco Schiavone, l’autore in questo libro ci consegna una storia di dolore e di realtà, che porta ad immedesimarci in due genitori che hanno perso il proprio figlio, ucciso durante una rapina, che dunque si sentono defraudati dalla vita. Nello stesso tempo è anche il racconto di chi quella vita l’ha defraudata, dell’assassino, tornato in libertà dopo solo 5 anni di carcere e del suo tentativo di ricostruirsi una vita. Pagine molto dense, in cui non sempre è facile capire cosa sia giusto e cosa sia sbagliato, scritte in modo magistrale.
  • Alicia Giménez-Bartlett, Autobiografia di Petra Delicado. La storia personale della più simpatica ispettrice di polizia di fiction. Una scrittura sensibile e intelligente che non deluderà i lettori.

Mentre un libro che parla d’amore …
Hanya Yanagihara, Una vita come tante, 2016
Un libro di qualche anno fa, che mi ha appassionato, che non si dimentica.Un testo coinvolgente che non si può lasciare fino a che non si arriva alla fine. La storia di una amicizia amore tra quattro ragazzi americani che dura l’arco di quasi una vita. Il libro è arrivato già alla diciannovesima edizione, con oltre 300mila copie vendute. Da leggere.

Infine, quello che invece vorrebbe “rubare” a un altro editore…
Un libro che ho letto ultimamente. L’ho molto apprezzato perché è un testo che “ti scava dentro”: Marieke Lucas Rijneveld, Il disagio della sera, Nutrimenti 2019

Come si leggerà per lei tra 20 anni?
Molto probabilmente cresceranno le vendite online dei libri, e l’acquisto dei libri in formato digitale, come gli ebook o gli audiolibri. Personalmente continuerò a preferire i libri di carta.

Per conoscere meglio la casa editrice Sellerio:

Porte sempre aperte!

Entrare, deve essere bellissimo!

Iscriviti alla Newsletter

Le notizie della tua Cooperativa, una volta alla settimana. Guarda un esempio

    Potrebbe interessarti