Anteprime. Da Rovereto a Roma, alla scoperta delle case editrici e delle loro novità editoriali

In questo terzo appuntamento dedicato al viaggio abbiamo incontrato: Keller edizioni di Rovereto, Porto Seguro di Firenze, Giulio Perrone editore di Roma

Bibliocoop
Bibliocoop
Bibliocoop è una comunità di lettori nata nel 2010 da un progetto di Unicoop Firenze in collaborazione con la Regione Toscana per favorire l'accesso al libro e alla lettura.

Continua il viaggio di Gutenberg alla scoperta delle case editrici italiane e delle loro ultime novità editoriali.

In questo appuntamento abbiamo incontrato:

Giulio Perrone, fondatore della omonima casa editrice Giulio Perrone Editore insieme a Mariacarmela Leto creata con lo scopo di sviluppare una nuova realtà letteraria e culturale, sulla scia delle case editrici indipendenti romane. Punti cardine del progetto sono l’attenzione per la qualità dei testi, la cura per la veste grafica e una contaminazione fra arti e linguaggi che esplori le molteplici possibilità del fare cultura.

Roberto Keller, fondatore della omonima casa editrice Keller edizioni che si trova immersa tra bellissimi filari di viti nelle vicinanze di Rovereto, in Trentino. Fondata nel 2005 si è occupata sin da subito di traduzione pescando soprattutto da quell’ampio bacino di letterature e culture che è la Mitteleuropa e ponendo particolare attenzione anche alle tematiche dei confini.

Paolo Cammilli, fondatore della casa editrice Porto Seguro che nasce nel 2012 con la pubblicazione del suo primo libro, Maledetta Primavera, divenuto caso nazionale con la vendita di oltre 200.000 copie. Casa editrice prismatica, si distingue nel panorama nazionale per la sua propensione a pubblicare libri di ogni genere, risultando a oggi la realtà editoriale più prolifica in Toscana e fra le prime in Italia.

Novità editoriali

Edizioni Giulio Perrone

Jeanne Moreau, di Lisa Ginzburg. Libro in uscita. Icona del cinema francese e attrice dal talento riconosciuto mondialmente, Jeanne Moreau ha attraversato la vita con interezza e lucidità assolute e speciali. Il suo asse centrale è stato recitare, il suo lavoro: fiamma e combustibile lungo un arco lunghissimo di anni, e la sua identità professionale un fiume di cui le altre parti della vita sono state gli affluenti, costellati di amori e di incontri, di seduzioni e di decisioni.

Poer Nano, di Dario Fo con i disegni di Jacopo Fo. Sono le immagini a parlare, in Poer nano, unica e inedita graphic novel firmata da Dario e Jacopo Fo, che si sono uniti per dare alla luce una felice sintesi di testo e illustrazione. Gli operai di una fabbrica che trovano sfogo alle ingiustizie subite prendendosela col manichino del direttore, papa Paolo VI che dirige la grottesca orchestra del potere e delle istituzioni e Caino e Abele che affrontano il loro conflitto fraterno, con tragiche conseguenze.

Keller Edizioni

ORIGINI di Saša Stanišić. Un libro sui luoghi che sono la mia patria, quelli della mia memoria e quelli che ho inventato. È un libro sulla lingua, sul lavoro nero, sulla staffetta della gioventù e su molte estati. L’estate in cui mio nonno ha pestato il piede di mia nonna mentre ballavano, e io ho rischiato di non nascere. L’estate in cui per poco non sono annegato. L’estate in cui il governo federale ha deciso di non chiudere le frontiere, simile all’estate in cui sono fuggito, attraverso molti confini, in Germania.

L‘IMPERO ASBURGICO. Una nuova storia di Pieter M. Judson. “Il nostro Impero”, così chiamavano l’Impero asburgico persone di diverse lingue, etnie e religioni dal Trentino alla Venezia Giulia, dall’Alto Adige alla Moravia, dalla Galizia alla Transilvania. Lo storico Pieter M. Judson ci propone una magistrale rappresentazione della monarchia del Danubio e della Duplice Monarchia austro-ungarica rivedendo profondamente e in maniera innovativa l’immagine a noi familiare dell’impero multietnico.

Porto Seguro edizioni

Il primo aereo arriverà da nord di Pierfrancesco Prosperi. Agosto 2011, New York. Tony Loschiavo è un impiegato che ha perduto la moglie Margot nell’attacco terrorista che dieci anni prima ha distrutto le Torri Gemelle, e che vive nel ricordo di lei, riascoltando spesso le registrazioni delle sue ultime telefonate dal grattacielo in fiamme.

Una misteriosa stazione della metropolitana, ormai chiusa da anni, consente al protagonista di aprirsi un varco e compiere un viaggio nel tempo, nel folle tentativo d’impedire l’attacco e di salvare così la moglie. Ma forse il destino di Margot è ormai già segnato… Pierfrancesco Prosperi offre al lettore la storia di un’incredibile avventura ad alta tensione, ricca di suspence e colpi di scena, con un finale tutt’altro che inaspettato.

Figliadre di Laura Meffe. Amneris e Gillo, le due voci protagoniste di “Figliadre”, sono una coppia di innamorati che cerca nel quotidiano di ritagliarsi un ruolo che definisca la genitorialità in un modo non tradizionale. Entrambi si portano dietro un’infanzia aggrovigliata, ed entrambi sono desiderosi di trasformazioni, nel costante dialogo tra un passato che insegna e un presente – quello dell’epoca moderna dei profondi cambiamenti – che incuriosisce. Ma in fondo Amneris e Gillo siamo tutti noi: figli, madri e padri allo stesso tempo, spiriti alla ricerca del proprio posto nel mondo. Laura Meffe regala così al lettore una storia dura e commovente, per riflettere sulla possibilità di cucire addosso a se stessi ruoli alternativi.

Un libro dal catalogo sul tema del mese: Viaggio

Edizioni Giulio Perrone

A Parigi, di Nicola Ravera Rafaele
Libro in uscita e fa parte del catalogo Passaggi di Dogana, una raccolta di guide letterarie concepite come narrativa di viaggio più che come tradizionali guide turistiche, che seguendo le tracce di scrittori, ma non solo, hanno il potere di condurci alla scoperta di luoghi, regioni, città ricchi di suggestioni. Keller Edizioni– Nella foresta delle metropoli, di Karl-Markus Gauss; È un’ininterrotta contaminazione tra generi letterari: letteratura di viaggio perché si è sempre in movimento toccando luoghi noti e sconosciuti; storia letteraria perché ci si imbatte in poeti e scrittori, linguisti, umanisti, fondatori di letterature nazionali e divagazioni libresche; è un saggio perché nei suoi capitoli si materializzano artisti e sculture, antiche architetture, così come eventi storici, utopie e visioni; è periplo terrestre lungo le rotte invisibili dei margini europei che ci fa comprendere cosa sia una terra di confine, un’isola, una città, una regione contesa; è un’opera letteraria avvincente, erudita e allo stesso tempo intima e perciò anche un’autobiografia.

Porto Seguro edizioni

Strade dell’est di Mirko Confaloniera, Sei racconti “on the road” che portano alla scoperta dell’Est Europa e della sua essenza, a bordo di autobus, treni e minivan fatiscenti. Incontri, esplorazioni e storie di viaggio conducono il lettore lontano dalle rotte turistiche più inflazionate: dagli stati fantasma di Transnistria e di Uzupio all’Ucraina martoriata dalla guerra, dalla Russia con le sue parate militari alle aree balcaniche e alle città del Caucaso. Mirko Confaloniera descrive con ironia le sue disavventure attraverso l’Europa, fino ai confini più estremi. Il suo racconto così sincero e passionale ci trascina insieme a lui come veri compagni d’avventura. A cavallo tra un diario di viaggio e una guida, Strade dell’est è l’opera che non dovrebbe mancare nello zaino di un viaggiatore perché in modo magistrale ci ricorda che l’unica via per conoscere e apprezzare una nuova cultura è immergersi senza alcun pregiudizio.

Buona lettura!

( a cura di Mira!)

Iscriviti alla Newsletter

Le notizie della tua Cooperativa, una volta alla settimana. Guarda un esempio

Potrebbe interessarti