#LaCruscaAcasa. Rileggere Dante con l’Accademia della Crusca

Il 25 marzo è la giornata nazionale dedicata al Sommo Vate. Sul canale youtube della Crusca oltre 50 interventi video di accademici, studiosi, collaboratori della Crusca, personalità del mondo della cultura e dello spettacolo

Dantedì

In attesa che tutto si risolva per il meglio, restiamo a casa, ma continuiamo a viaggiare. I libri ci offrono questa bella opportunità. Il viaggio che propone l’Accademia della Crusca dal 25 marzo è con un compagno di eccezione, il sommo poeta Dante Alighieri e la “Divina Commedia”, il suo capolavoro, ancora di straordinaria attualità. Così, nel Dantedì, la giornata nazionale dedicata a Dante Alighieri, l’Accademia della Crusca invita gli italiani a rileggerne la celebre opera.

Oltre cinquanta tra accademici, studiosi, collaboratori della Crusca, personalità del mondo della cultura e dello spettacolo hanno accolto l’invito dell’Accademia a registrare un breve intervento video di circa 2 minuti con una lettura di un brano. Tra questi segnaliamo anche Monica Barni vicepresidente della Regione Toscana, la vicesindaca di Firenze Cristina Giachi, Tommaso Sacchi assessore alla cultura e Luigi Dei rettore dell’Università di Firenze. Con due partecipazioni straordinarie: quella di Monica Guerritore, con un suo video, registrato durante una sua lettura dantesca in Accademia nel 2015, e quella di Virginio Gazzolo, che spesso ha collaborato alle manifestazioni dantesche promosse dalla Crusca.

Gli interventi saranno disponibili in rete sul canale youtube della Crusca da mercoledì prossimo e resteranno consultabili in un’apposita raccolta del canale e in collegamento sul sito del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo.

Viaggiamo con Dante, tutti!

Ma l’invito a rileggere Dante è rivolto a tutti: su Facebook e su Twitter, per esempio scattando un selfie con la propria edizione di Dante; oppure su Instagram, realizzando un video o una “storia”. L’Accademia raccoglierà tutte le testimonianze e le conserverà in rete.

Dante alla finestra

L’Accademia della Crusca invita, sempre mercoledì 25 marzo, alle 18, tutti gli italiani ad affacciarsi alla finestra per leggere l’incipit della Divina Commedia. Un “raduno verticale” dalle finestre di casa, come se ci si affacciasse ai gironi danteschi, con la speranza di “riveder le stelle” al più presto.


Cos’è il Dantedì?

Il 25 marzo, giorno dell’inizio del viaggio di Dante nell’aldilà, è la data nella quale ogni anno, a partire proprio da questo, saranno celebrati in Italia e nel mondo Dante e la sua opera. L’iniziativa, istituita dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, vuole essere l’avvio delle celebrazioni del 2021, VII centenario della morte di Dante Alighieri. È nata da un’idea del giornalista del Corriere della Sera Paolo Di Stefano e di Francesco Sabatini, presidente onorario dell’Accademia della Crusca, che ha coniato il termine. Vi aderiscono numerose istituzioni culturali, università e scuole.

Iscriviti alla Newsletter

Le notizie della tua Cooperativa, una volta alla settimana. Guarda un esempio

Potrebbe interessarti