#iorestoattivoacasa. Cinque esercizi da fare fra le 4 mura

Quali attrezzi utilizzare, come dosare tempi e modi. I consigli di Eva Paoli, responsabile Uisp Comitato di Firenze

Il movimento, un po’ al giorno, porta salute e scaccia divano e pigrizia. Niente scuse: anche in casa si può fare. A suggerire come è Uisp Comitato Firenze che propone piccoli esercizi quotidiani da mettere in pratica con qualche semplice indicazione e l’aiuto dei video tutorial di Uisp o disponibili on line, più che mai in questi giorni di casa obbligata. Qualche indicazione pratica in più aiuta a non fare errori e a dosare tempi, modi e… pesi! A dare le “istruzioni per l’uso” è Eva Paoli, responsabile Uisp Comitato di Firenze.

Gli attrezzi del mestiere

Il movimento, anche quello fatto a casa, aiuta a liberare endorfine e quindi favorisce un generale senso di benessere. È importante praticarlo e cercare di stare bene, soprattutto in questo momento di grande difficoltà. Muoversi, con criterio, misura e facendo attenzione a qualche regola.

Cervicale

Gli esercizi della cervicale servono per mantenere la mobilità del tratto cervicale che è importantissimo per un mantenimento della colonna e del capo in stazione corretta. È un esercizio semplice che può eseguire chiunque di noi.

Piegamenti sulle gambe

Lo squat è un esercizio completo che va a lavorare tutta la muscolatura degli arti inferiori. È importante mantenere quelli che sono gli angoli di riferimento, tra il busto e la coscia e tra la coscia e la gamba. Occorre evitare che il ginocchio oltrepassi la linea dei piedi: per controllarlo basta avere una persona accanto in casa che controlla oppure eseguire l’esercizio allo specchio.

Il canovaccio

È uno “strumento” importantissimo perché dà molte possibilità di movimenti per allenare la parte superiore del corpo e lavorare sulla mobilità delle spalle, necessaria per mantenere efficienza piena nel sollevamento del braccio verso l’alto. La difficoltà dell’esercizio proposto può essere aumentata gradualmente avvicinando le mani fra loro.

La scopa

La scopa può essere utilizzata per favorire la mobilità della parte superiore del corpo, ma, impugnata con i palmi all’insù, serve anche per tonificare spalle. Le spalle sono una zona che spesso dà dolore, quindi lavorare su mobilità e tono favorisce sicuramente un miglior stato di benessere. È importante fare molta attenzione a mantenere una giusta e corretta postura mentre eseguiamo questi movimenti.

La respirazione

È fondamentale mantenere una corretta respirazione in qualunque esercizio. L’errore più grande è fare gli esercizi in apnea: l’ossigeno è determinante, è il motore dei nostri muscoli. Quindi occorre mantenere una respirazione profonda senza trattenere il fiato e, provocare, così, un maggior affaticamento.

Consigli, video e esercizi sulla pagina Facebook UISP Comitato di Firenze

Iscriviti alla Newsletter

Le notizie della tua Cooperativa, una volta alla settimana. Guarda un esempio

Potrebbe interessarti