Valdinievole: con Nessuno indietro Unicoop Firenze sostiene 4 progetti delle associazioni del territorio

Grazie all'iniziativa promossa con laFondazione Il Cuore si scioglie sono state ammesse al finanziamento i progetti proposti da 365giornialfemminile Onlus, Fondazione Mai Soli, Associazione Zoé – Onlus, Associazione di volontariato LA GOMETA O.D.V.

Oltre 1,35 milioni di euro. È la cifra che Unicoop Firenze e Fondazione Il Cuore si scioglie hanno messo a disposizione dei toscani più fragili nell’ambito del bando Nessuno Indietro, fra finanziamento diretto di progetti delle associazioni sul territorio e raddoppi della raccolta alimentare e scolastica, che hanno coinvolto anche soci e clienti. Di questi, 1.029.000 euro sostengono le associazioni di volontariato che aiutano quanti affrontano povertà, disabilità, disagio giovanile e violenza di genere. Sono 121 progetti finanziati in tutte le province su cui opera la cooperativa.

In Valdinievole, i progetti ammessi al finanziamento sono quattro e sono stati proposti da 365giornialfemminile Onlus, Fondazione Mai Soli, Associazione Zoé – Onlus,  Associazione di volontariato LA GOMETA O.D.V.

Nel dettaglio, il contributo di Unicoop Firenze a 365giornialfemminile verrà utilizzato per far fronte all’aumento delle attività e delle richieste quotidiane che pervengono al CentroAntiViolenza e in particolare per finanziare il potenziamento dei servizi di sostegno, il sostegno economico alle donne per pagare una bolletta o per fare la spesa, l’attivazione di babysitting per chi non sa dove lasciare i figli e l’accompagnamento nel carico economico per corsi di qualifica. Molte situazioni, infatti, si sono drasticamente complicate a causa della pandemia, del lockdown e della crisi economica che ne sono seguite.

Con la Fondazione Mai Soli, che raccoglie le associazioni di famiglie del territorio che rappresentano tutte le disabilità, Unicoop Firenze sostiene la ripresa delle attività negli appartamenti dove si intraprendono percorsi di autonomia per giovani con disabilità. L’associazione, infatti, si trova a fare i conti con molte spese di gestione che negli scorsi mesi non sono state sostenute da nessuna iniziativa di raccolta fondi, vista l’impossibilità di organizzarle e la crisi economica generalizzata che le famiglie stanno vivendo.

Per Zoe, associazione che gestisce una casa di accoglienza per donne vittime di tratta, sfruttamento della prostituzione e/o lavorativo, il contributo servirà a finanziare alcuni lavori di adeguamento dei locali dove le donne vengono accolte. In particolare il contributo verrà utilizzato per il rifacimento e l’impermeabilizzazione del tetto dell’abitazione.

Infine, Gometa utilizzerà le risorse messe a disposizione da Firenze per coprire le spese vive di gestione, assicurative e la manutenzione della struttura dove vengono organizzate attività per utenti con disabilità. 

«Le conseguenze della pandemia mettono in crisi in particolar modo i soggetti più fragili. I ragazzi disabili, ad esempio, hanno visto cambiare da un giorno all’altro la loro quotidianità o le donne che stanno intraprendendo un percorso di autonomia dopo una violenza – afferma Mauro Farnocchia, presidente sezione soci Coop Valdinievole– Grazie al bando Nessuno Indietro di Unicoop Firenze riusciamo a sostenere progetti mirati che rimettono al centro le persone e le loro difficoltà e accompagnano, con nuovi strumenti, le famiglie messe alla prova dall’emergenza. Ma Nessuno Indietro ci dà un’altra importante opportunità: fare rete sul territorio e con le associazioni di volontariato. Con loro, insieme, abbiamo lavorato e lavoreremo per non lasciare nessuno indietro”.

Iscriviti alla Newsletter

Le notizie della tua Cooperativa, una volta alla settimana. Guarda un esempio

Potrebbe interessarti