L’Informatore al tempo del Coronavirus

È arrivato nei Coop.fi il nuovo numero dell'Informatore di aprile. In corso anche la distribuzione per chi ha scelto di riceverlo a casa

Andrà tutto bene.
È il principale messaggio di speranza che circola in questi giorni. Nei media, sui balconi delle nostre case, davanti agli ospedali.
Un invito a non arrenderci alla paura, che è arrivato anche a noi in redazione attraverso il bel disegno di Giovanni, 10 anni e la forza di volare con la sua immaginazione oltre le difficoltà di questo periodo.

Anche l’Informatore non si ferma e non manca l’appuntamento con i suoi lettori neanche in questa situazione di emergenza. Da lunedì i soci della cooperativa, che hanno scelto di ritirare la rivista alle casse dei supermercati Coop.fi, possono trovare regolarmente il nuovo numero di aprile. In questi giorni è in corso anche la distribuzione a casa, per chi ha scelto di avvalersi della consegna a domicilio, anche grazie a nuove collaborazioni sul territorio come quella con i Postini Fiorentini nella zona di Firenze.

Il mese appena trascorso è stato cruciale per la vita di tutti noi, principalmente per coloro che sono stati colpiti dal virus, ma anche per gli altri. L’emergenza Covid 19 ha avuto conseguenze in tutti i settori, condizionando le scelte e lo stile di vita. Le decisioni prese dal Governo, come la chiusura delle scuole, e le norme di comportamento necessarie per bloccare il virus, hanno impattato sulle nostre abitudini. Come la gran parte di teatri e cinema ha annullato gli spettacoli in programma, le librerie gli incontri e le presentazioni, per la difficoltà di garantire quella distanza minima di un metro, necessaria per impedire il contagio, così anche noi siamo stati costretti ad annullare gli eventi e le presentazioni delle sezioni soci programmate per il mese di marzo. Sono saltate inoltre anche le visite guidate e le altre iniziative in ambito culturale dedicate ai soci di Unicoop Firenze.

Ci spiace per coloro che leggendo l’Informatore si sono recati a qualche incontro e solo sul momento hanno scoperto che era stato annullato. Purtroppo stampiamo il giornale intorno al 18/20 del mese precedente e, quando succedono emergenze come quella in corso, le informazioni vengono superate dall’attualità.
Abbiamo aggiornato tutte le notizie in tempo reale sul nostro Informatore on line, che attraverso il web ci consente di tenervi sempre aggiornati su quanto accade sul nostro territorio e sulle scelte della Cooperativa per far fronte all’emergenza in corso.

Per principio di precauzione, quindi, abbiamo costruito il numero cartaceo di aprile escludendo quelle informazioni normalmente contenute nelle sezioni “Socialità” e “In breve”, proprio per evitare il rischio di altri annullamenti e di ingenerare confusione fra i lettori. Per lo stesso motivo abbiamo anche evitato di trattare sul nostro cartaceo il problema Covid 19, dal punto di vista scientifico, perché le ricerche mediche sono in continua evoluzione, così come le statistiche sulla diffusione del virus, e il nostro impegno è quello di comunicare ai soci solo informazioni vere e corrette. Quindi abbiamo preferito dedicare lo spazio disponibile ad altri argomenti cari alla Cooperativa e di interesse per la popolazione.

Come tutte le crisi, però, anche questo momento di “sospensione” dalle attività abituali, come andare al cinema o a teatro, o a fare una bella passeggiata in compagnia di amici, può diventare l’occasione di sperimentare altre modalità di comunicazione e opportunità. Per esempio, tanti personaggi dello spettacolo e della cultura stanno usando gli strumenti social per continuare a intrattenerci con la loro arte: seguiamoli. Oppure, leggiamo un bel libro e facciamo un viaggio con la fantasia, o ancora chi ne ha la possibilità può dedicarsi al giardinaggio. Rispettiamo le norme ma non addormentiamo il cervello, prendiamoci del tempo per noi e per i nostri affetti.

Nei nostri supermercati stiamo cercando di dare un servizio che garantisca la disponibilità per dei prodotti, soprattutto quelli essenziali, tutelando la salute di tutti.
Vi ringraziamo per la pazienza, il senso civico che state dimostrando e insieme a voi ringraziamo tutti i colleghi che nei punti vendita Coop.fi che si stanno adoperando per offire ai cittadini un servizio fondamentale nel migliore modo possibile.

Insieme ce la faremo.

Claudio Vanni, direttore dell’Informatore e responsabile relazioni esterne Unicoop Firenze

Iscriviti alla Newsletter

Le notizie della tua Cooperativa, una volta alla settimana. Guarda un esempio

Potrebbe interessarti